Come abbiamo scritto nella nostra prima presa di contatto la nuova Aprilia RS 660 a colmare uno spazio vuoto nel mercato, che fino a poco tempo fa era occupato dalle sportive stradale.

E’ una moto abbordabile, perché costa  11.050 euro (f.c.), ha un design slanciato, firmato da Miguel Galluzzi, e ingredienti tecnici di prim’ordine, a partire dal motore bicilindrico parallelo capace di erogare 100 cavalli, per finire con un’elettronica che comprende mappature del motore, controllo di trazione e anti-wheelie.

Boom di risposte positive

In un nostro recente sondaggio, abbiamo sottoposto ai nostri lettori il quesito se l’Aprilia RS 660 sia la moto giusta per la Casa di Noale.

La maggior parte di coloro che hanno partecipato al sondaggio si è dichiarato d’accordo con la scelta di Aprilia.

La risposta che ha ottenuto il maggior numero di consensi è infatti quella che dice: “Sì, insieme alla Tuono ed alla Tuareg può puntare in alto”, votata addirittura per il 45%.

La seconda risposta più gettonata è comunque positiva: “Sì, ci voleva una moto sportiva adatta a divertirsi su strada”. Un’opzione condivisa dal 21% dei votanti.

C'è chi dice no...

Terza in classifica, una risposta negativa: “No, aspettiamo Tuareg e Tuono 660, più adatte al mercato odierno”. E’ il pensiero del 16% dei lettori che hanno partecipato al sondaggio.

Un’altra risposta positiva, anche se parzialmente, è stata condivisa dal 13% dei votanti, che hanno scelto l’opzione Sì, ma non mi sarebbe dispiaciuto qualche cavallo in più”.

Infine, soltanto il 5% dei lettori partecipanti ha risposto con un secco “No, costa troppo”.

Ora non ci resta che attendere il responso del mercato.

Mercato moto, settembre: il sorpasso della Benelli TRK