Da uno dei tratti più incontaminati del Lazio, a due passi dai laghi Lungo e Ripasottile, fino a uno dei borghi più caratteristici della Costiera Amalfitana, il viaggio settimanale fra le migliori sagre del fine settimana parte da Cantalice e arriva a Conca dei Marini.

In provincia di Rieti, arte e gusto andranno a braccetto per dare vita a due imperdibili serate: il 22 e 23 luglio torna l’appuntamento con l’itinerario culturale, ricreativo e gastronomico nel caratteristico centro storico di Cantalice. “Il Cammino dell’Arte e del Gusto” proporrà ai visitatori cinque tappe culinarie e numerose “fermate” dedicate alle mostre d’arte; il tutto all’interno di un contesto davvero unico fatto di affacci mozzafiato, stradine strette e ciottolose e scalinate in pietra - illuminate da artisti che renderanno magico ogni angolo - tra spettacoli musicali, trampoli, giocolieri e giochi di luce al led. Ad attendere i visitatori ci saranno delizie come il cartoccio di verdure fritte, il prosciutto IGP, la fantasia di farro e ceci, il maialino porchettato e i bocconcini di vitello al profumo di bosco, da accompagnare con vini DOC, birre artigianali e tante altre specialità. Tra una portata e l’altra, si potranno visitare le mostre d’arte, d’artigianato e di prodotti tipici locali ospitate all’interno di luoghi altamente suggestivi come la Chiesa di Santa Maria del Popolo, l’ex Convento degli Agostiniani e la Chiesa di San Felice. Sarà poi impossibile restare indifferenti di fronte alla bellezza di Cantalice, piccolo gioiello sviluppato in verticale lungo un ripido sperone di roccia, da cui partono molti sentieri e suggestivi percorsi naturalistici che conducono anche fino al Terminillo e a Leonessa. Il paese, inoltre, sorge proprio lungo il percorso del Cammino di Francesco, che permette di visitare i quattro Santuari Francescani della Valle Santa Reatina (Poggio Bustone, Greccio, Fontecolombo e La Foresta) e bellezze naturali come il Faggio di San Francesco e le Sorgenti di Santa Susanna a Rivodutri.

Riscendendo la Penisola fino alla provincia di Salerno, sarà interessante assistere al tributo agli uomini di mare che ogni anno viene organizzato in uno dei più caratteristici borghi della Costiera Amalfitana.Il 23 luglio, con la Festa del mare, la popolazione di Conca dei Marini tributerà il commovente voto di dedizione e riconoscenza ai suoi pescatori: dopo la messa nella cappella Madonna della Neve, alla fine del rito, avverrà la deposizione in mare di una corona di alloro; le note di un’orchestra coinvolgeranno tutti i partecipanti in una spensierata tarantella in riva al mare, mentre i giovani cuochi locali offriranno una deliziosa frittura di pesce azzurro e di totani. Terminata la festa, si potrà visitare la Grotta dello Smeraldo, scoperta nel 1932 da un pescatore locale, raggiungibile in battello da Amalfi oppure con scale o ascensore dalla strada “amalfitana”. Nella splendida location della Cittadella di Sarzana, intanto, fervono i preparativi per la terza edizione del Castle VEGetarian Festival: il 28, 29 e 30 luglio la località ligure tornerà ad ospitare l’evento dedicato agli amanti del benessere, della salute, della musica e dell’arte. Per tre giorni consecutivi, dalle 16 fino a tarda notte, i visitatori potranno curiosare fra i banchi di oltre 100 stand, in un percorso di conoscenza e degustazione della cucina vegetariana e di scoperta dei prodotti della cosmetica biologici e dei trattamenti realizzati dagli operatori olistici.

A cura di www.fuoriporta.org