Dopo una rinfrancante nottata lasciamo Palau e l'hotel Cala di Lepre per muoverci verso Sud: la meta di oggi è la splendida Arbatax. Il normale traffico del lunedì mattina rallenta leggermente la nostra marcia verso Olbia ma in poco più di un'ora siamo già sulla SS 125. Seguiamo la costa per raggiungere Dorgali quindi Cala Cogone dove ci fermeremo per un pranzo a base di pesce (ovviamente) e per goderci un po' di sole specchiandoci nelle cristalline acque del porto. Il gruppo è compatto e già affiatato, per strada come... a tavola. Anche questa è una buona ragione per essere qui, forse la migliore fra tutte.

Fabio, la nostra guida autoctona, cavalca sicuro la V-Strom 650 attraverso strade che conosce benissimo ed il gruppo lo segue certo che ogni giorno, dietro ogni curva, saprà come sorprenderci. A portarci ad Arbatax è la tortuosa SS125 che si snoda attraverso l'Ogliastra riempiendoci di panorami mozzafiato e curve che disegnano armoniosamente il fianco delle montagne. I pneumatici Anlas ci stupiscono per come si sposano con le precise ciclistiche delle due crossover Suzuki. È un paradiso per i motociclisti questo: l'asfalto è perfetto e ne approfittiamo per sciogliere le briglie ai nostri cavalli; 

La GSX-S 750 ruggisce avanti ed indietro lungo il serpentone di moto alla ricerca della foto che possa immortalare i sorrisi che si intuiscono chiaramente sotto i caschi. Con il sole ancora alto nel cielo, facciamo il nostro ingresso al Park Hotel di Arbatax, pronti a goderci, almeno un po', il costume da bagno...