Anche quest’anno, come già nel 2016, il nostro partner ufficiale sarà Suzuki Italia, che equipaggerà con le proprie moto i tester che faranno da guida al gruppo. Ma non finisce qui, perché quest’anno i partecipanti al nostro viaggio avranno l’opportunità di provare tre dei modelli della Casa più adatti alle strade dell’isola: la V-Strom 1000 XT, la V-Strom 650 XT, e anche la nuova naked GSX-S 750. Nei loro test, i lettori saranno seguiti dal team di In Moto.
Poiché per viaggiare in sicurezza è sempre bene non trascurare l’importanza dei pneumatici, abbiamo siglato un accordo con Anlas pneumatici, che fornirà i suoi prodotti a un prezzo speciale per tutti gli iscritti al 4° Raid In Sardegna. Come fare per acquistarli? Basta inviare una mail a anlasitalia@gmail.com fornendo misura e modello dei pneumatici scelti visitando il sito anlas.com.
Per Informazioni ed iscrizioni: 0187-280483, posta@inmoto.it, info@tom42.it

IL PROGRAMMA COMPLETO
Sabato 27 maggio
Meeting point ore 18 Stazione Marittima Livorno. Imbarco. Cena libera. 
Lungo il tragitto effettueremo un briefing che ripeteremo ogni mattina entrando nel dettaglio della tappa che andremo ad affrontare.

Domenica 28 maggio
Arrivo a Golfo Aranci intorno alle 8:00. Partenza alla volta della Costa Smeralda. 
Portisco, la famosa spiaggia di Capriccioli, Cala di Volpe, Porto Cervo.
Pausa pranzo e bagno a Santa Teresa di Gallura. Nel pomeriggio arrivo all’Hotel Cala di Lepre a Palau.

Lunedì 29 maggio
Sulla strada statale 125 famosa per le sue curve e perché attraversa l’Ogliastra, territorio dalla conformazione orografica straordinaria e ricco di gole, tra cui quella naturale più profonda d’Europa: “Su Gorroppu” meta di migliaia di escursionisti e free climbers. Pausa pranzo a Cala Gonone. Nel pomeriggio arrivo in albergo ad Arbatax.

Martedì 30 maggio
Coast to coast. Attraverseremo tutta l’isola da est ad ovest percorrendo le strade tortuose della Barbagia, regione aspra e impervia di grande fascino, Pausa pranzo a Belvì. Pernottamento a Oristano.

Mercoledì 31 maggio
Partenza da Oristano in direzione sud verso la Costa Verde, attraversando Arborea, già Mussolinia, enclave veneta in terra sarda; nel ventennio le paludi furono bonificate e donate alle famiglie venete dietro l’impegno di coltivarle. Puntiamo quindi verso lo stagno di Marceddì e lungo la strada costiera della costa verde, poi Piscinas e la sua famosa spiaggia, le miniere abbandonate e le dune di sabbia. Pranzo a Buggerru.

Giovedì 1 giugno
Ci dirigiamo verso nord, sulla costa ovest attraversando i borghi marini di Torre del Pozzo, S’Archittu, e Santa Caterina di Pittinuri, Tintura con i suoi murales e quindi Bosa uno dei cento borghi più belli d’Italia. Imboccheremo quindi la litoranea che da Bosa ci porterà ad Alghero lungo 45 km di curve senza soluzione di continuità. Pranzeremo ad Alghero, gioiello della costa del corallo, con la tipica parlata catalana influenzata dalle dominazioni spagnole. Proseguiremo per Stintino, con sosta alla spiaggia della Pelosa. Pernottamento al Delphina Hotel Torreruja a Isola Rossa.

Venerdì 2 giugno
Partenza in direzione sud, sulla strada che porta a Trinità d’Agultu e Vignola, per proseguire verso la Valle della Luna, Aggies e Tempio. Pausa caffè e si riparte alla volta del lago del Coghinas, dove faremo la sosta pranzo sulle sponde del lago.
Rientro in hotel e pomeriggio di relax.

Sabato 3 giugno
Mattina libera e relax. 
Pomeriggio in moto alla volta del Golfo Aranci. Imbarco traghetto ore 20:30.

Domenica 4 giugno
Arrivo al porto di Livorno ore 7:00 circa.

INFORMAZIONI e prezzi

Quota partecipazione pilota e moto: 1.290 euro
La quota comprende:
Traghetto in cabina doppia
Guide in moto 
Hotel mezza pensione 
Pranzi on the road
Assicurazione 
Assistenza tecnica
Zaino IN MOTO
Maglietta e adesivo dell’evento

Quota di partecipazione passeggero: 1.150 euro 
Caparra richiesta all’atto della prenotazione: 400 euro