Il motoraduno dello Stelvio, nato nel 1969 per iniziativa del Motoclub Sondrio e da alcuni anni organizzato dal ricostituito MC Stelvio International di Sondalo, ha profuso grande impegno ed entusiasmo per realizzare l’edizione numero 42 del raduno che ormai ha rilevanza internazionale. E tanto lavoro è stato ripagato con una massiccia presenza di partecipanti: l’organizzazione dichiara 2.238 presenza, molte delle quali provenienti da Belgio, Francia, Spagna, Germania e Svizzera.

GLI OSPITI E LE ATTIVITA’ - Per il terzo anno consecutivo il pilota del mondiale Superbike Marco Melandri è stato presente al raduno e ha potuto incontrare i suoi fans presso il suo stand di Motowide.

Un altro ospite è stato Gionata Nencini noto moto.viaggiatore che ha aperto la prima giornata del raduno presso l’hotel Pirovano al passo dello Stelvio, e durante la manifestazione ha fatto conoscere ai motociclisti le sue avventure in moto nei vari paesi da lui visitati.

Per il secondo anno consecutivo la Polizia Stradale Italiana e la Polizia Cantoniera Svizzera ha esposto e illustrato ai partecipanti equipaggiamenti, auto, moto e fatto prevenzione sugli incidenti stradali con presentazioni e dibattiti.

Molto gettonati anche i test-ride: i partecipanti hanno potuto provare i nuovi modelli di Honda, Yamaha, Triumph, Aprilia e Moto Guzzi.

LE NOVITA’ - Alcuni  partecipanti hanno potuto visitare il forte di Oga, struttura militare della prima guerra mondiale e il sabato in collaborazione con Alcatraz Milano si sono esibite due tribute band, i Revenga e gli Eisernman, seguiti dall’animazione di Alcatraz con in console Andrea Rock di Virgin Radio e Dj Feed.

LE CLASSIFICHE – Per quanto riguarda le presenze italiane, per la classifica moto club regionale al primo posto il Moto Club Erba, secondo posto le Aquile del Lura, e terzo Milano 1904

Per la classifica moto club Extra Regionale primo posto per i Lupi Bianchi dal Lazio, secondo posto per Alba dal Piemonte e terzo gradino del podio Salandra dalla Basilicata.