Lunga e proficua la stagione di attività e viaggi per il sodalizio degli “Eroici in Moto” (Gentlemen rides out of the ordinary routes) che fanno capo ad Andrea Leggieri - organizzatore, animatore, mototurista e imprenditore creativo - ed al suo staff. 

DALLA TOSCANA ALL’ASIA - L’ennesima edizione di Polvere&Gloria, tra le più conosciute e partecipate iniziative “soft off-road”, è andata in scena a primavera. Un vero rally dell’amicizia, con media ogni anno di oltre 500 iscritti, lungo le strade bianche del Chianti rese famose dalla gara per bici d’epoca “L’Eroica”. Da poco si è poi concluso il Balkan TT tra Trieste e Tirana, cavalcata naturalistica di circa duemila chilometri in sette giorni, attraverso sette stati di cui sei balcanici: Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Kosovo e Albania. Per iscriversi al “Mongolia Motorbike Marathon” (anno secondo) c’è invece ancora tempo, ma solo poche ore, fino a questo sabato mattina 29 luglio. Si tratta di una straordinaria avventura nel cuore più profondo dell’Asia, ai margini del Deserto del Gobi, dal 12 al 27 agosto, in sella a motociclette locali a noleggio.

AUTUNNO TRA TERRA E ASFALTO - È stata infine annunciata oggi la prossima iniziativa italiana degli Eroici: “Il Classico”,  bel giro autunnale on-off inaugurato per la prima volta nel 2016. Dal 6 all'8 ottobre la seconda edizione sarà dunque rivolta a tutti gli appassionati di enduro e maxi-enduro, con un’oculata selezione tra le più belle strade bianche chiantigiane, capaci di regalare soddisfazioni sia paesaggistiche che di guida. “Un piccolo salto di livello – garantiscono gli organizzatori – per quanti hanno già conosciuto questa parte della Toscana grazie a Polvere&Gloria, con un tracciato mediamente un po' più tecnico”.

IL PROGRAMMA - L’appuntamento è a Radda in Chianti, venerdì 6 ottobre, per le formalità di registrazione e accoglienza, Quindi lauta cena conviviale a base di specialità toscane. La sera: briefing e all’illustrazione dettagliata del road-book. Cuore dell'evento è naturalmente il sabato, da spendere lungo un percorso di circa 200 chilometri (metà asfalto metà sterrato), alla scoperta dei più reconditi angoli del Chianti Classico. Ai margini del percorso principale sono previste un paio di zone speciali riservate ai rider più esperti. Zone che anche la domenica mattina saranno oggetto di “studio”, ed eventualmente prova, per tutti gli interessati. A conclusione, brindisi collettivo in una delle cantine di produzione del celeberrimo vino locale. La partecipazione a “Il Classico” è a numero chiuso ed esclusivamente su preiscrizione. www.ilclassico.info