Si parte dalla provincia di Brescia e, passando per il cuore verde dell’Italia, si arriva alle pendici dell’Etna: il lungo viaggio fra le più gustose sagre del fine settimana tocca la Lombardia, l’Umbria e la Sicilia. 

Dal 24 al 27 febbraio tornerà nel Centro Fiera del Garda di Montichiari l’appuntamento con la fiera dell’enogastronomia italiana, che anche quest’anno sarà divisa in sei aree tematiche: food, vino, birra, ristorazione, attrezzature professionali e area bio-vegano. Giunta alla sesta edizione, “Golositalia” sarà dedicata non solo agli operatori specializzati ma anche al grande pubblico: proporrà infatti corsi di degustazione, seminari e corsi di galateo, con l’obiettivo di valorizzare al meglio le eccellenze enogastronomiche del Belpaese, focalizzando l’attenzione sui prodotti che caratterizzano il nostro territorio e migliorando l’appeal dell’italian food nel mondo. A pochi chilometri di distanza da Montichiari merita sicuramente una visita Brescia, con il suo centro storico e le quattro piazze intorno al quale si sviluppa: piazza Paolo VI che ospita l’antico Duomo, piazza della Loggia con la sua splendida torre dell’orologio,piazza della Vittoria e piazza del Mercato.

Nel cuore verde dell’Umbria, intanto, è tutto pronto per uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: “Nero Norcia”, ovvero la Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Nero pregiato e dei prodotti tipici dello splendido borgo di impianto medievale. Per tre fine settimana consecutivi – dal 23 al 25 febbraio, dal 2 al 4 e dal 9 all11 marzo  - è in programma un evento imperdibile per chi ama la buona cucina: il tartufo nero, infatti, è uno dei simboli di Norcia e della sua straordinaria tradizione enogastronomica. Ad attendere i visitatori saranno oltre 100 produttori che esporranno le loro prelibatezze, tutte rigorosamente artigianali: non solo tartufi ma anche salumi, formaggi e vini. Il tema scelto per il primo weekend è “Il Diamante Nero di Norcia”; si tratta di un omaggio al re della cucina nursina ma anche all’arte della ricerca e della cava del tartufo, che da qualche mese l’associazione nazionale “Città del Tartufo” sta cercando di far riconoscere dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità.

Il viaggio settimanale termina in Sicilia proprio ai piedi del vulcano Etna, dove andranno in scena tre giorni interamente dedicati al cibo degli Dei: la quarta edizione di “Cioccolatiamo” proporrà la dolce specialità in tutte le salse, da gustare nel centro storico di Piedimonte Etneo. Il ricco programma prevede stand, sale con percorsi sensoriali e abbinamenti peculiari, show cooking, workshop, contest, laboratori e spettacoli vari: i maestri cioccolatieri provenienti da tutta Italia offriranno prodotti a base di cioccolato ricchi di bontà e soprattutto di fantasia, combinando in un mix irresistibile materie prime di qualità ed esperienza artigiana. Il tutto in uno dei paesi più suggestivi della provincia di Catania, dove meritano una visita la Chiesa Madre, quelle di San Michele e Sant’Ignazio e il Convento dei Cappuccini. 

A cura di www.fuoriporta.org