Si parte dalla Val di Non e, passando per il cuore verde dell’Umbria, si arriva alle porte di Padova, nel fine settimana delle sagre in programma nei borghi italiani.

A partire da “Formai dal Mont”, la rassegna dei formaggi di malga organizzata dalla Pro Loco di Tassullo (Trento), che festeggia i primi 10 anni: l’appuntamento è fissato per il 21 e 22 ottobre nella splendida cornice di Castel Valer. Qui i visitatori potranno conoscere da vicino gli antichi mestieri delle valli trentine attraverso i migliori prodotti derivati dal latte di malga; ad attenderli negli stand saranno proprio i pastori delle valli produttori di formaggio a base di latte vaccino fresco e stagionato e caprino fresco, che faranno assaggiare le proprie delizie e ne spiegheranno i processi di lavorazione, mentre i più piccoli potranno cimentarsi in divertenti laboratori di cucina sull’attività casearia. Tra concorsi a tema, degustazioni e figuranti in costume d’epoca, non mancheranno le escursioni alla scoperta degli antichi tesori di Tassullo con le visite guidate alla chiesetta dell’Immacolata a Sanzenone, alla Pieve di S. Maria Assunta, a Palazzo Pilati e al maniero di Castel Valer, che sovrasta il paese con la sua maestosa torre ottagonale.

Da uno dei borghi più belli del Trentino-Alto Adige si passa a uno dei centri più ricchi di storia dell’Umbria: dal 20 al 22 ottobre Città della Pieve celebrerà il suo zafferano purissimo in fili, una spezia antica e affascinante da scoprire in tutte le sue sfaccettature. A partire dalla gastronomia, con esperti cuochi che spiegheranno ai visitatori i segreti per il suo corretto utilizzo in cucina, offrendo in degustazione delizie ai profumi dello zafferano, e i ristoranti della cittadina che presenteranno particolari menù a tema; grande spazio sarà dato ai temi della salute e del benessere con un’area dedicata, mentre nella mostra mercato delle eccellenze del territorio i produttori del Consorzio proporranno tutta la declinazione dei prodotti realizzati utilizzando lo zafferano. Per tre giorni, grazie a "Zafferiamo", gusto e qualità dei prodotti si intrecceranno con la storia e le bellezze di Città della Pieve, adagiata a 500 metri di altezza su un colle che domina la Val di Chiana e il Trasimeno: qui nacque nella metà del XV° Secolo Pietro Vannucci detto Il Perugino, che ha regalato ai suoi concittadini una serie di gioielli di inestimabile valore.

Si risale invece la Penisola fino al Veneto per l’ultima tappa settimanale, Noventa Padovana, dove i “folpari” saranno i grandi protagonisti dal 20 al 24 ottobre alla Fiera d’Autunno. In questo luogo la tradizione dei venditori di polpi caldi affonda le sue radici almeno nel Seicento, e nello stand gastronomico saranno proposte tante altre specialità a base di pesce da accompagnare rigorosamente con un bicchiere di vino torbiolino. Pesca di beneficenza, mostre artistiche, luna park, stand dell’artigianato e serate di balli e musica animeranno ogni sera il centro alle porte di Padova.

A cura di www.fuoriporta.org