Un dolce tipico, un legume fra i più amati a ogni latitudine e un vino rosso di altissima qualità: gli appuntamenti del fine settimana fuori porta sono a Cretone, Sutri e Gattinara.

CIAMMELLOCCO - A partire da una delizia a cui è impossibile resistere, il ciammellocco che Cretone (Roma) celebrerà dall’8 al 10 settembre alla sagra ad esso dedicata: uova, farina, anice, limone e olio d’oliva della Sabina sono gli ingredienti semplici e genuini con i quali si prepara questa deliziosa combinazione di sapori. Giunto alla sesta edizione, anche quest’anno l’evento esalterà le perle gastronomiche del territorio laziale tra degustazioni, spettacoli, folclore, musica dal vivo e intrattenimenti vari. Ogni sera apriranno gli stand gastronomici dove si potranno gustare il ciammellocco e i migliori piatti tipici locali, e i visitatori potranno curiosare anche fra i prodotti gastronomici proposti da Campagna Amica; sabato e domenica è in programma il percorso enogastronomico nel centro storico con cantine vinicole provenienti da ogni angolo dello Stivale, e parallelamente si potrà tornare indietro nel tempo con la suggestiva rappresentazione medievale in costume. Chi volesse trascorrere qualche ora in più da queste parti potrà prevedere una sosta rigenerante alle Terme con le loro acque sulfuree termominerali che sgorgano purissime da due sorgenti alla temperatura di 23,5-24 C°, oppure andare alla scoperta del piccolo borgo medievale di Cretone.

FAGIOLO REGINA - Nella Tuscia Viterbese sarà invece la volta di una delizia dal nome nobile, dal gusto inconfondibile e dalla versatilità che si presta ai più svariati accoppiamenti in cucina: il fagiolo “regina” di Sutri. Il 9 e il 10 settembre torna l’appuntamento con il legume già apprezzato da Carlo Magno, da assaggiare condito con un filo d’olio della Tuscia ma anche con salsicce, cotiche, gnocchetti e insalata nelle tipiche ciotole di terracotta, insieme a specialità alla brace e all’ottimo vino della zona. Si racconta che il grande condottiero, dopo aver mangiato troppo alla corte papale durante i festeggiamenti per la sua incoronazione ad imperatore, venne colpito da un attacco di gotta nel territorio di Sutri e guarito con questi fagioli; di certo questo prodotto è legato a doppio filo almeno dal 700’ a questo territorio dell’Alto Lazio: vero e proprio cuscinetto geografico tra l'Etruria a Nord e a Ovest, l'Agro Falisco a Est e Roma a Sud, Sutri sorge su un alto sperone tufaceo che domina, oggi come ieri, la via Cassia.

IN PIEMONTE PER UN CALICE D.O.C.G. - Il viaggio settimanale termina in Piemonte per la Festa dell’Uva di Gattinara, il paese in provincia di Vercelli noto per il suo vino rosso, uno dei più noti d’Italia. L’appuntamento è fissato dall’8 al 10 settembre tra degustazioni enogastronomiche, appuntamenti musicali e culturali, mostre d’arte e design legati al settore vitivinicolo; tre giorni di Festa per celebrare al meglio il prodotto di punta di un intero territorio, il vino D.O.C.G, con tour delle cantine e selezionate etichette da abbinare alle migliori ricette locali. Nel centro storico, la cui pianta regolare risale alla fondazione del borgo franco nel 1242, si affacciano i caratteristici portici bassi che ospitano ancora oggi piccole botteghe; particolarmente interessante la chiesa parrocchiale di San Pietro (sec. XV) con la facciata in gotico-lombardo.

A cura di www.fuoriporta.org

.