Si parte dalla provincia di Ravenna e si arriva a Viepri, splendido borgo umbro del Comune di Massa Martana, nel fine settimana delle sagre; poi giusto qualche giorno per ricaricare le batterie ed ecco che, ancora in Umbria, un viaggio all’insegna della solidarietà partirà dalla Sardegna e farà rivivere nelle zone terremotate di Cascia l’antico istituto de “Sa Paradura”.

Il tour settimanale prende il via da Milano Marittima e dal cioccolato che è gusto, ma anche arte e passione: una passione che appaga tutti i sensi, un peccato di gola al quale è difficile resistere. Saranno proprio questi gli elementi fondamentali che animeranno dal 24 al 26 marzo “Chocolat”, la grande fiera dei maestri cioccolatai. Nel centro della cittadina in provincia di Ravenna sono attesi centinaia di artigiani e maestri pasticceri provenienti da tutta Italia, che proporranno assaggi di prelibatezze a base di cioccolato e vere e proprie opere d’arte: composizioni di cioccolato golose e belle da vedere, dove dolcezza, cacao e creatività si fondono in un mix irresistibile per realizzare prodotti sorprendenti; e visto il particolare periodo dell’anno, non mancherà una grande esposizione di uova di cioccolato pasquali.

Dall’Emilia-Romagna all’Umbria, sarà invece la gastronomia tipica regionale la grande protagonista della “Sagra della polenta” in programma dal 24 marzo al 2 aprile a Viepri, splendido borgo trecentesco che mantiene intatto il suo fascino medievale. Ad attendere i visitatori saranno specialità come antipasti locali, coratella d’agnello, polente bianche e rosse al tartufo, ai funghi, ai quattro formaggi, al cinghiale, al maiale e alla Viepratta; e ancora secondi piatti a base di agnello e maiale, contorni, piadine farcite e dolci tipici, il tutto accompagnato dai vini umbri DOC e IGT. A fare da contorno alla manifestazione sarà poi un fitto calendario di appuntamenti che spazia dagli spettacoli musicali dal vivo alle commedie dialettali, dal raduno di auto d’epoca alle passeggiate a cavallo, fino alle animazioni dedicate ai più piccoli.

Nel frattempo, in Sardegna, fervono i preparativi per la partenza di un traghetto carico di solidarietà. Salperà venerdì 31 marzo per raggiungere, domenica 2 aprile, la cittadina di Cascia duramente colpita dal terremoto dei mesi scorsi. A bordo, mille pecore dell’isola che saranno donate dagli allevatori sardi a quelli umbri per aiutarli a ripartire con le proprie attività. E’ l’antico istituto de “Sa Paradura” che, su iniziativa del gruppo musicale isolano degli Istentales, tornerà a rivivere e sbarcherà per la prima volta anche nel “Continente”. La cerimonia di consegna avverrà nell’ambito della Fiera del Capo Lanuto, in programma l’1 e il 2 aprile a Cascia: la seconda giornata della manifestazione, tra sfilate di gruppi folckloristici, degustazioni di piatti tipici, esibizioni musicali dal vivo e la cerimonia de “Sa Paradura”, celebrerà nel migliore dei modi questo splendido gemellaggio tra le due Regioni.

A cura di www.fuoriporta.org