Linea più moderna, che si ispira a quella della sorellona da 1000 cm3, sospensioni dalla taratura inedita e piccoli accorgimenti pensati per migliorare la guidabilità. La V-Strom 650 XT non è una moto rivoluzionaria ma guidarla è più che mai un piacere: il suo punto di forza è l'equilibrio, ottenuto grazie a una ciclistica "sana" e da un motore ricco di coppia e personalità. Il segmento crossover le sta stretto, o meglio, largo: la nuova media Suzuki è una stradale pura, adatta alle diverse sfaccettature del turismo. Il comfort è ottimo, grazie alla sella ampia e imbottita a dovere, un manubrio dalla curvatura molto accentuata e le ampie pedane poggiapiedi. Anche il riparo aerodinamico è buono, a patto di armarsi di chiave a brugola per regolare il plexiglass secondo le proprie esigenze. 

DIVERTENTE... SEMPRE - A bordo i chilometri scorrono molto piacevolmente: le vibrazioni sono ridottissime e i consumi altrettanto (25 km/l). Il divertimento, però, non manca mai: la tenuta di strada è impressionante (merito anche degli straordinari Bridgestone Battlax Adventure A40, con specifiche Suzuki) e di un telaio conosciuto ma ancora validissimo. Stabilità, rigore direzionale, agilità: nel misto la V-Strom ha poche concorrenti, alla faccia del pneumatico da 19" e dei cerchi a raggi che caratterizzano questa versione XT.

TANTA SOSTANZA - Le dimensioni non sono vincolanti e questa crossover è in grado di accontentare anche i più minuti, che troveranno una sella vicina al suolo e un serbatoio rastremato nella parte finale. Il peso non crea problemi e solo le pedane fuori sagoma possono creare qualche imbarazzo nelle manovre da fermo, ma solo per chi non supera il metro e settanta. Parliamo di linea? I designer Suzuki avrebbero potuto osare di più: la zona frontale è fin troppo massiccia e avanzata, la posteriore spiovente sulla ruota: la V-Strom non ammalia per lo stile ma le finiture sono curate e i dettagli studiati con attenzione: la qualità percepita è molto elevata. 

ACQUISTO RAZIONALE - Fidatevi, anche se la forcella a steli tradizionali non attira attenzione e le pinze freno anteriori a due pistoncini non affascinano, le prestazioni di tutti i componenti sono molto superiori a quanto promettono. ABS e controllo di trazione (regolabile su due livelli e disattivabile) sono di serie e il prezzo (8990 la XT) è adeguato all'offerta. Si tratta di una moto che si compra con la testa, in grado di conquistare e rinnovare giorno dopo giorno la fiducia di chi la possiede. È questa la sua forza e la sua più affilata arma.