KTM crede eccome al mondo delle naked, vedendone concretamente anche il lato sportivo. La nuova Superduke resta una moto focalizzata per l’uso stradale, ma ora presenta un’elettronica completa, con piattaforma inerziale, cornering abs con mappa track e controllo slittamento del posteriore su 9 livelli, oltre al controllo freno motore in staccata e al quick-shifter+ che interviene anche in scalata: una dotazione degna della migliore supersportiva. Il suo biglietto da visita resta il mostruoso bicilindrico a V di 1.301 cc, la cui potenza sale a 177 cv con una corposa coppia di 141 Nm a 7.000 giri.

AGILE E POTENTE - Su strada diventa maggiormente agile grazie alla postura del pilota più sbilanciata sull’anteriore e con un motore dalla forza infinita capace di accelerazioni esagerate all’uscita di ogni curva, è capace di scatenare emozioni molto forti. La supervisione dell’elettronica rende poi tutto più facile e sicuro. In pista si fa dare del lei anche dalle supersportive, così com’è è già in grado di regalare forti emozioni e tempi soddisfacenti, ma se non bastasse esiste un catalogo power-parts ricco di accessori e capace di modificarne nettamente il carattere, rendendola ancora più efficace tra i cordoli.