La crossover sportiva di BMW punta sulle prestazioni e sulla dotazione. E' comoda, sicura e velocissima

La base meccanica della S 1000 XR è quella della nuda sportiva S 1000R (a sua volta derivata dalla race-replica "RR") e basta questo a raccontare con buona precisione l'indole della moto. La XR è forse più di ogni altra antagonista della categoria una vera e propria sportiva con sospensioni a lunga escursione. Il carattere è però docile: il quattro cilindri in linea da 160 (centosessanta!) cavalli ha un'erogazione dolcissima e un'elasticità incredibile.  Per cercare le emozioni forti basta ruotare con più veemenza la manopola del gas: il rombo sordo dell'aspirazione accompagna quello che è un vero e proprio "decollo", indipendentemente dalla marcia in uso e dalla velocità a cui si sta viaggiando. Non si vive però di soli cavalli: la sublime potenza del quattro in linea è addomesticata da un'elettronica  sofisticata quanto efficace. L'acquisto delle mappature "Pro" da' infatti diritto ad un corredo di tutto rispetto: controllo di trazione (utilissimo e dolcissimo nell'entrata in funzione) e il Riding Mode "Dynamic" e "Dynamic Pro" che permettono di sfruttare appieno l'elevatissimo potenziale della moto. A motore ed elettronica si affianca una ciclistica raffinata e di chiara estrazione sportiva. Anche in questo caso è davvero difficile rinunciare al massimo della dotazione. Acquistando i pacchetti "Touring" e "Dynamic" (costano rispettivamente 1.300 e 1.030 Euro) si può contare sul massimo della dotazione: sospensioni semiattive ESA II e il nuovissimo ABS Pro che, leggendo i dati forniti dalla piattaforma inerziale, regola l'intervento anche in base all'angolo di piega.  Velocissima, confortevole e sportiva: questa in tre parole la nuova S 1000 XR. Il piacere di guida è assicurato da un'ergonomia attentamente studiata: la sella (regolabile in altezza) è morbida e spaziosa e il manubrio largo e ben orientato verso il pilota. Qualche vibrazione vi disturberà in prossimità dei medi regimi, soprattutto al manubrio, ma i chilometri passeranno veloci e divertenti. Il prezzo della moto è di 16.200 Euro chiavi in mano. Per divertirsi davvero, però, bisogna mettere in preventivo una spesa di almeno 2.330 Euro superiore.  Sul prossimo numero di InMoto, in edicola da 25 Maggio, troverete il test completo

Gustatevi le immagini del nostro test e tanti dettagli della BMW S 1000XR nella gallery qua sotto!

Federico Garbin