Recente vincitrice, per la quarta volta, della gara in salita più alta del mondo (la Pikes Peak, per l’appunto), questa Multistrada è quella che più di tutte ispira sportività. Sì, perché con la Multi si pensa prevalentemente alle curve di montagna o ai viaggi ma la “multi-funzionalità” di questa moto sarebbe da considerare seriamente anche tra i cordoli - perché no! - di un Nurburgring; o ancora meglio tra le balle di paglia di una gara in salita, visto che anche qui potrebbe sicuramente dire la sua.

CON QUEL CUPOLINO BASSO IN CARBONIO e la colorazione bianco rossa dichiara subito intenzioni bellicose. Abbiamo così pensato di portarla sul percorso della gara in salita della Molino del Pero-Monzuno, nei giorni precedenti alla gara, dandola in mano anche a Stefano Manici, detentore di 17 titoli del CIVS. Giusto per avere un parere in più da chi il gas lo sa girare davvero bene.