La sigla, presa in prestito dal settore auto, parla chiaro: GT sta per gran turismo e la sua vocazione si eleva al quadrato grazie alla leggerezza della fibra di carbonio impiegata per la calotta. Vediamo come è e come va questo crossover prodotto da X-lite, marchio premium di Nolan Group.

DOPPIA OMOLOGAZIONE - Da anni ne sentiamo parlare nel settore automobilistico e ora anche tra le moto si è sviluppato il segmento delle “crossover” che identifica l’ecletticità di particolari modelli, in grado di fare tutto e bene. Succede anche per i caschi, così definiti perché possono letteralmente trasformarsi ed essere impiegati in diverse configurazioni. Diversamente dagli apribili/modulari, qui la mentoniera può essere rimossa completamente, passando dal “tutto chiuso” in cui offrono la protezione di un integrale a “tutto aperto”, ovvero classico Jet. E proprio per questo motivo godono di una doppia omologazione, che ne indica il grado di protezione: P = integrale, offerta con la mentoniera installata, e J= jet, come è possibile rilevare sull’etichetta.

COM’È - L’X-403 GT, prodotto da X-lite, è una delle ultimissime novità del mercato: la calotta è in fibra tri composita, e, nella versione Ultra Carbon, è realizzata con un alto contenuto di carbonio. Ed è proprio la pregiata e resistente fibra, che sulla calotta viene lasciata a vista, a caratterizzare esteticamente questo casco; a colpire soprattutto la trama, senza apparente soluzione di continuità e la spessa e accurata verniciatura di tutte le sue parti. Personalmente trovo molto attraente anche la forma sia con la mentoniera che senza. Da notare che con questo X-403 GT è possibile rimuovere completamente la visiera e, utilizzando le placchette di copertura in dotazione, ritrovarsi un jet di altissimo livello, ben rifinito, da impiegare addirittura su una modern classic.

SENSAZIONE DI LEGGEREZZA - Grazie all’uso abbondante del carbonio e alle compatte dimensioni, il peso che abbiamo rilevato si attesta, per questa taglia L, sui 1530 gr. (con tutti gli accessori installati), ma in realtà una volta indossato sembrano scomparire, sia per l’ottimo bilanciamento, che per la buona penetrazione aerodinamica.

AMPIA VISUALE - Tra le caratteristiche più importanti, segnaliamo l’ampia visiera (definita “ultrawide”) con trattamento antigraffio dotata del sistema anti-appannamento Pinlock. E ancora lo schermo parasole VPS regolabile in molteplici posizioni, il sistema di ventilazione TVS (Touring Ventilation System) e il sistema di ritenzione con regolazione micrometrica a doppia leva Microlock2. Infine è presente un sottogola, removibile all’interno della mentoniera.

SI TRASFORMA IN UN ISTANTE - Prima di raccontarvi come si comporta in movimento, è bene spiegare che l’operazione di rimozione e installazione della mentoniera è facile e intuitiva. Vale lo stesso per il procedimento per smontare e rimontare la visiera. Serve qualche secondo in più, ma non è necessario nessun utensile ed è sufficiente spingere con un dito sul piccolo pulsante che si trova al centro del meccanismo e “tac”, si sgancia. Volendo è possibile usare le apposite placche per nascondere il meccanismo della visiera e i fori in cui si inserisce la mentoniera: in questo modo il casco mantiene una linea pulita e non sembra per nulla incompleto, anzi sembra nato così, grazie alla precisione e alla cura con cui si sono studiati gli accoppiamenti.

FINITURE UPPER PREMIUM - Gli interni sono raffinati e piacevoli al tatto; le impunture e le parti rosse, molto gradevoli, richiamano la scritta “ULTRA CARBON” sulla calotta. Risulteranno molto confortevoli una volta indossato e va ricordato che possono essere rimossi per la pulizia. Molto intuitivo anche il meccanismo che consente di regolare il cinturino, dotato di sistema di ritenzione micrometrico. 

COME VA - Abbiamo testato questo X-403 GT in una tre giorni in Toscana che ci ha regalato caldo estivo, temperature basse (14 C°) e pioggia; diciamo il 90% delle condizioni di utilizzo normale. L’ampia visiera consente un eccellente angolo visuale. Il sistema anti-appannamento mantiene quel che promette, e ha svolto egregiamente il suo lavoro nei 100 km di pioggia battente in cui l’abbiamo usato, dove non abbiamo rilevato neppure alcuna infiltrazione di acqua (va detto che il casco è stato impiegato con una maxieduro con un ampio parabrezza).

SGUARDO "LUNGO" IN OGNI CONDIZIONE - Con il sole, è il visierino scuro a risultare molto comodo, grazie alla possibilità di regolarlo in molteplici posizioni: infatti non ha un movimento a scatto, ma continuo. La combinazione dei tre elementi (visiera+Pinlock+VPS) non comporta distorsioni significative, anzi, in generale, la visione è eccellente.

RUMOROSITÀ SOTTO CONTROLLO - Per quanto riguarda l’aerazione possiamo dire che il sistema è efficace ed efficiente, garantendo un buon comfort anche alle elevate temperature, quando è opportuno aprire sia la presa d’aria inferiore che quella superiore. In questo caso la rumorosità aumenta leggermente, ma sappiamo che è indispensabile per ottenere un buon flusso d’aria. Va detto che la rumorosità di un casco è spesso variabile in base al tipo di moto e della conformazione della carena e del parabrezza della medesima, quindi diviene difficile dare un giudizio assoluto. Le considerazioni sopra sono sostanzialmente valide anche quando si viaggia senza la mentoniera. Ovvio che l’aerazione aumenta, come la percezione di “libertà”, ma una volta abbassata la visiera non si percepiscono flussi fastidiosi o turbini che entrano da sotto.

PIACE MENO - L’unico appunto che mi sento di muovere è riferito ai tasti che servono a sbloccare la mentoniera: in alcuni casi, quando si abbassa lo sguardo per controllare la strumentazione o se si guarda in basso lateralmente entrano nel campo visivo probabilmente per la loro colorazione rossa. Pur comprendendo la necessità di evidenziarli, anche in caso di emergenza, li avrei preferiti neri.

IN CONCLUSIONE - Possiamo dire che questo X-403 GT mantiene quel che promette: modularità e possibilità di impiego a 360°, oltre che tanto comfort, dato sia dalla qualità degli interni che dalla aerazione. Senza contare il plus offerto dalla possibilità di impiegarlo come Jet, magari una volta giunti a destinazione per godere a pieno della vista e dei profumi che si respirano tra le Crete Senesi, come è capitato a noi. Il costo al pubblico è fissato in 489,99 €. Informazioni su: www.x-lite.it

(FOTO: Max Carani)