Le dodici finaliste italiane (su 42 concessionari aderenti, il totale della rete) del concorso Battle of the Kings si sono sfidate all’Alcatraz, noto locale milanese. Giunto alla terza edizione, il concorso – dedicato alle concessionarie europee Harley-Davidson e che per il 2017 aveva come base la Roadster 1200, un budget di spesa di 6000 euro e la metà del catalogo accessori Harley da dove attingere idee  – ha avuto un riscontro sempre maggiore poiché si è passati da circa 33.000 voti a sfiorare gli 80.000 di quest’ultima. Ancor di più se si pensa che il 46% dei voti sia giunto da chi non ha moto Harley, dimostrando un gradimento sempre maggiore da parte degli appassionati. 

DA PERUGIA ALL’EUROPA - All’Alcatraz si sono contesi il primato in 12 e dalla votazione degli esperti è emersa la moto della concessionaria di Perugia: questa, la vincitrice del contest italiano, parteciperà a sua volta alla finale europea del prossimo novembre. I vincitori, Alessandro Mannucci, Alessandro Testini e Bruno Ranucci, emozionatissimi, ci hanno raccontato che hanno impiegato un’ottantina di ore a realizzare la special moto, prendendo spunto anche dal paesaggio umbro, ricco di tornanti. “Molte parti le abbiamo fatte in casa – confidano – come il supporto del fanale, mentre il cupolino lo abbiamo ricavato da un vecchio parafango, il fanale lo abbiamo preso dalla Jeep Wrangler, il serbatoio era uno dei miei…” Ospite d’onore, ma non solo, il cantante Max Pezzali, proprietario della concessionaria di Pavia, ma non tra i finalisti: “Non siamo entrati in finale, ma il tema di quest’anno era particolarmente difficile”, ci dice. Nel corso della piacevole serata, è stata presentata anche la collezione abbigliamento Spring/Summer 2017 Black Level Harley Davidson, accompagnata da bravissimi ballerini.