Avevate mai visto una "neo-cafè racer" dal cuore elettrico? Il progetto, nato dalla collaborazione tra la giovane azienda Arc Motorcycles e il gruppo InMotion Ventures, fondo del colosso automobilistico Jaguar Land Rover, è stato presentato a Eicma 2018 con il nome di Vector.

HMI - Si tratta della prima moto capace di integrare completamente il pilota e il mezzo attraverso l'elettronica (Human Machine Interface): un outfit con stivali, guanti, tute e giubbini, dotati di sensori in grado di interagire con il veicolo, così come il casco HUD (Head Up Display). 

CARATTERISTICHE - Al posto del telaio tradizionale la Vector ha una monoscocca in fibra di carbonio per contenere batteria e motore. Le sospensioni anteriori e posteriori sono attaccate alla vasca. Tutto è in fibra di carbonio compresi i forcelloni. E' dotata di ammortizzatori Ohlins personalizzati e un sistema frenante Brembo.

NUMERI - La Vector ha una potenza approssimativa di 133 cv ed è in grado di raggiungere i 100 km/h in 3,1 secondi con una velocità massima di 200 km/h. L’autonomia garantita con una ricarica è di 193 km in autostrada e ben 273 km in città. La Vector per il momento verrà realizzata in soli 355 esemplari, al prezzo di circa 102 mila euro.