Torna l’attenzione dei più giovani sulle ottavo di litro, e le Case si preparano con le risposte migliori. Kawasaki ha sfornato due proposte, che al di là della cilindrata contenuta sono due moto ‘vere’, ideali per muovere i primi passi sulle ruote alte: la Ninja 125 e la Z 125. Entrambe montano un nuovo motore monocilindrico raffreddato a liquido, capace di erogare 15CV/11 kW a 10mila giri, il che consente di guidarle anche con la patente A1. La coppia è 11,7 Nm.

Il propulsore è abbinato a un cambio a sei marce e la velocità massima dichiarata è di 110 km/h.

Il telaio è a traliccio, simile a quello della H2.

Le linee e i colori della sportiva Ninja 125 sono ispirate alla ZX-10RR che ha consentito a Jonathan Rea di conquistare il quarto mondiale consecutivo.

I due modelli montano cerchi da 17 pollici con gomme da 100/80 all’anteriore e 130/70 al posteriore, con dischi freno da 263 mm all'anteriore e da 193 mm al posteriore.

La seduta è a 785 mm da terra per la Ninja 125 e a 815 mm per la R125, che si caratterizza per il suo stile naked.

I colori - La Ninja 125 è disponibile in: Lime Green/Ebony/Metallic Graphite Gray; Metallic Flat Spark Black/Metallic Matte Fusion Silver e Candy Plasma Blue/Metallic Flat Spark Black). Tre combinazioni anche per la Z125: Metallic Flat Spark Black/Pearl Flat Stardust White; Candy Lime Green/Metallic Flat Spark Black; Candy Plasma Blue/Metallic Spark Black).
Come dicono in Kawasaki: "The Toughest Choice", ovvero la scelta più dura. Ninja o Z125? Ai sedicenni l’ardua risposta.