COLONIA - Aprilia ha pesantemente messo mano alla sua incredibile supersportiva e la nuova RSV4 eleva i propri contenuti tecnologici a livelli finora inespressi per la produzione in serie.  I tecnici della Casa di Noale sono intervenuti su tutta la moto, andando a migliorare la quasi totalità dei componenti, ciclistici, meccanici ed elettronici.

EURO 4, MAGGIORE ALLUNGO - Il quattro cilindri a "V" non ha perso potenza (il valore massimo dichiarato è di 201 cavalli) ma ha guadagnato in allungo (+ 300 giri) e ora rientra nei parametri di omologazione Euro 4. Gli interventi hanno interessato pistoni, testate, sistema di alimentazione e impianto di scarico. 

ELETTRONICA RACING - La nuova RSV4 è inoltre arricchita da un'elettronica ancora più sofisticata che non in passato; il celebre pacchetto APRC (Aprilia Performance Ride Control) è stato infatti completamente rivisto ed ottimizzato e la piattaforma inerziale è stata riposizionata per una più efficace lettura dei dati e una migliore risposta di tutti i controlli monitorati dalla stessa (impennata, trazione, launch, ABS cornering, antiribaltamento). La gestione di questi è inoltre resa più facile ed immediata dal nuovo blocchetto elettrico multifunzione (tutte le funzioni sono settabile anche in movimento e senza chiudere il gas) e dalla strumentazione a colori con tecnologia TFT. 

SOSPENSIONI INEDITE - La ciclistica della versione RF vede ora l'adozione della nuova forcella Ohlins NIX, completamente regolabile (sulla RR troviamo invece un elemento Sachs), monoammortizzatore Ohlins TTX (Sachs sulla RR) e dischi freno da 330 mm, abbinati a pinze Brembo Monoblocco M50.