Il Presidente del CONI Giovanni Malagò ha tenuto a battesimo la presentazione dell’undicesima edizione di Roma Motodays, che andrà in scena in Fiera Roma nel lungo weekend da giovedì 7 marzo a domenica 10.

 “Il nostro Comitato Olimpico gode di grandissimo prestigio internazionale e il merito è anche di Federmoto e del lavoro che porta avanti da anni. In particolare è fondamentale l'attività in sinergia con Fiera Roma perché promuove e sostiene le due ruote a tutti i livelli con particolare attenzione al territorio” detto il presidente del CONI, Giovanni Malagò ai numerosi giornalisti presenti nella Sala Rossa delle Piscine del CONI a Roma. “Molte altre federazioni dovrebbero impegnarsi nel sostegno di grandi eventi come Roma Motodays che sposano sia l'aspetto sportivo sia quello quotidiano accontentando ogni categoria di pubblico.  Eventi come Roma Motodays sono un plus economico per il CONI, per Federmoto e anche per Fiera di Roma.

Il connubio con Fiera di Roma è importante, sarebbe stato il fulcro di alcune attività sportive da realizzare nel dossier delle Olimpiadi di Roma 2024”, ha aggiunto Giovanni Malagò. Quest’idea che può sembrare così avveniristica, così coraggiosa e così diversa non è mia, ma e particolarmente vincente ed è copiata e mutuata da quello che succede nelle grandi metropoli dove gli spazi fieristici sono gli unici che permettono di sviluppare la perfetta integrazione fra il core business polo fieristico e le istanze del mondo sport a 360 grandi. Si può fare in pianta stabile ma anche una tantum, ed è uno spazio al servizio dello sport nazionale". 

UN RUOLO DI SUPPORTO SOCIALE  - “Grandi eventi come Roma Motodays non solo consentono di unire domanda e offerta, ma rivestono un ruolo di supporto sociale relativamente a tematiche quali mobilità sostenibile e sicurezza stradale per migliorare lo stile di vita delle persone”, ha detto l’ing. Pietro Piccinetti, amministratore delegato di Fiera Roma. “Roma, per la sua storia e posizione, non poteva non avere una manifestazione legata alle due ruote vista la grande presenza di motoveicoli sulle strade oltre 395.000 mila. Le fiere da sempre sono una risorsa economica e sociale fondamentale, ricordiamo l’Italia rappresenta una vera eccellenza nel settore fieristico non solo come presenze ma anche come indotto generato. Fiera Roma è una società privata che porta avanti una mission pubblica, il successo dei nostri eventi sviluppa un volano importante per il territorio e per fare questo abbiamo bisogno di collegamenti diretti con la città”.

FEDERMOTO E LA CULTURA DEL MOTOCICLISMO - “Da giovedì 7 a domenica 10 marzo il salone capitolino ospiterà numerose attività della FMI e ciò rappresenta un'ottima opportunità per perseguire uno dei nostri principali obiettivi: diffondere la cultura del motociclismo”, ha detto Giovanni Copioli, Presidente FMI. Roma è una delle metropoli europee con maggiore diffusione di veicoli a due ruote, motivo per cui riteniamo fondamentale la nostra presenza a Motodays, articolata in vari aspetti: mototuristico, sportivo e vintage. La nostra federazione si occupa di motociclismo sotto ogni punto di vista e lavoriamo quotidianamente per rappresentare tutti gli utenti delle due ruote a motore".

 LE INIZIATIVE DI ANCMA - E’ intervenuto poi  Claudio De Viti – Direttore Settore Moto di ANCMA, che ha fatto il punto sul mercato moto. “Il mese di febbraio il mercato si è fermato dopo anni di ripresa, anni sempre segno più. Noi speriamo che Roma Motodays sia utile per stimolare l’interesse per le due ruote”. De Viti ha riepilogato le iniziative portate avanti da Confindustria ANCMA per le due ruote motorizzate: dal guardrail salvamotociclisti alle proposte legate al Codice della Strada, relative ad esempio all’utilizzo degli scooter elettrici e all’accesso di moto e scooter nelle corsie prefenziali. 

LA PARTNERSHIP CON ANAS - A proposito del guardrail salvamotociclisti è intervenuto l’ing. Lelio Russo, dirigente di ANAS, che per la prima volta è partner di Roma Motodays. La nuova barriera, interamente progettata da un team di ingegneri dell’Anas, ha superato i crash test anche con un mezzo pesante 38 tonnellate lanciato contro la barriera a 65 km/h con un angolo di impatto di 20°. L’ing. Russo ha annunciato anche il progetto relativo alle smart road, con il monitoraggio dinamico attraverso il proprio smartphone.

I CONTENUTI DI ROMA MOTODAYS - Sono intervenuti anche Riccardo Viola, Presidente del CONI Lazio, che ha sottolineato l’importanza della promozione dello sport sul territorio e il prof. Pier Luigi del Viscovo, che ha anticipato i contenuti del convegno ‘La Capitale Automobile – Moto’ che si svolgerà quest’anno per la prima volta nell’ambito di Roma Motodays.

Ad illustrare i contenuti dell’evento fieristico anche l’exibition manager Mauro Giustibelli, l’ing. Silvio Manicardi, il designer di Honda Valerio Aiello e la motoviaggiatrice Cromilla.

Tra gli interventi dalla prima fila, particolarmente sentito quello di Graziella Viviano, la madre di Elena Aubry, la ragazza romana che ha perso la vita lo scorso anno in un incidente con lo scooter dovuto ad una buca. Motivata a far sì che non accadano più incidenti simili, la Viviano ha dato appuntamento al primo incontro di ‘Tuttinsieme per la vita’, un convegno che si svolgerà in Fiera Roma sabato 23 febbraio e che poi verrà ripreso nel corso di Roma Motodays.

Quattro giorni intensi di attività, dunque, e di eventi dedicati agli appassionati delle due ruote motorizzate, che nel grande ‘contenitore’ di Roma Motodays potranno trovare il motociclismo in tutte le sue declinazioni: dalle novità di gamma, che si possono anche provare con la Riding Experience, alle special, dalle moto storiche alle sportive e off-road che hanno siglato imprese importanti come la vittoria dell’estenuante Dakar. E poi, personaggi, incontri, dibattiti, premiazioni, presentazioni, spettacoli nelle aree esterne e quest’anno persino la prima tappa di un trofeo nazionale.

A ROMA MOTODAYS SI ENTRA IN MOTO  Replicando il successo della scorsa edizione, Roma Motodays si prepara ad accogliere i suoi visitatori nel migliore dei modi: in Fiera Roma si entrerà direttamente in sella alla propria moto o al proprio scooter, da parcheggiare fra i padiglioni del quartiere fieristico. Niente file alle casse, dunque, ma una via d’accesso decisamente privilegiata. Per entrare senza parcheggiare all’esterno la propria cavalcatura, è sufficiente acquistare i biglietti in prevendita.

Il biglietto di Roma Motodays, che ha rinnovato la partnership con Vivaticket, operatore nazionale primario per il ticketing, potrà essere acquistato in prevendita e consentirà di parcheggiare con la propria moto o scooter all’interno del quartiere fieristico, utilizzando l’ingresso Ovest, a ciò riservato.

INGRESSO LADIES L’8 MARZO  - In occasione della Festa della Donna l’8 marzo, Roma Motodays riserverà l’ingresso gratuito e il parcheggio interno gratuito a tutte le donne motocicliste che arriveranno in Fiera alla guida di una moto/scooter. L’ingresso sarà dal Cargo Ovest di Fiera Roma.