Gli organizzatori del Motor Bike Expo hanno da ormai qualche anno, sposato la linea di una collaborazione con i customizer più in voga e con le manifestazioni più importanti del “Middle East” come il Custom Show Emirates, che espone moto fuori dal comune destinate ad un mercato di appassionati particolarmente danarosi e che successivamente si fanno notare anche nei maggiori bike show di Europa e Stati Uniti.

Quelli del Medio Oriente sono mercati in forte crescita e che, grazie ad un’economia particolarmente vigorosa, rappresentano importanti sbocchi per il settore delle moto uniche realizzate su misura.  

Motor Bike Expo che si svolgerà dal 17 al 20 gennaio, celebrerà, insieme alla partnership con questo prestigioso Show, anche un altro importante avvenimento: la decisione, proprio da parte di Custom Show Emirates 2019, in programma a marzo del prossimo anno, di ospitare l’officina MS Artrix come rappresentante per l’Italia nel Middle East Biker Build Off.

LA SFIDA - “Per me è stato un piacere e un onore essere scelto per questa sfida”, ha commentato Max Gullone, titolare dell’officina con sede in provincia di Aosta. “Essere il rappresentante per l’Italia è un grande onore. Come ogni volta, accettiamo la sfida nel miglior modo possibile, dando il massimo. Si tratterà di una competizione molto difficile perché consiste nell’assemblaggio completo, fino al suo avviamento, di una special in soli tre giorni e sotto gli occhi del pubblico del Custom Show”.

MS Artrix, che avrà come avversario nel Biker Build Off Adil Dumasia, di Transfigure Custom House, allestirà una special dal carattere aggressivo e dagli elevati contenuti tecnologici, come d’abitudine per il team aostano: “linee tese, grandi prestazioni e soluzioni tecniche molto ricercate. La nostra special sarà certamente in linea con la produzione MS Artrix, un prodotto elitario e dal valore economico decisamente elevato”.

LA STORIA - L’atelier di MsArtrix nasce ad Aosta nel 1995, dal sogno dell’imprenditore Massimo Gullone, e dall’amicizia e fantasia di Salvatore Cosentino. Massimo Gullone si occupava di riparazioni e verniciature nella sua officina, mentre Salvatore, dopo essersi diplomato all’Accademia di Belle Arti a Firenze, si perfezionava nella tecnica dell’aerografia. Dal loro incontro nasce l’idea di una collaborazione: unendo le loro abilità decidono di promuovere uno studio specializzato in aerografia fino a quel momento assente in Valle D’Aosta. Massimo si occupava delle riparazioni, verniciature anche aggressive e inconsuete, mentre Salvatore si dedicava alla creazione e riproduzione di soggetti figurativi iperrealisti o puramente decorativi. Attualmente lo studio collabora con numerose concessionarie in Italia ed all’estero grazie alla professionalità ed alto livello dei lavori eseguiti, non solo nel campo dell’aerografia ma soprattutto nella realizzazione di Harley Davidson Special e di moto singoli pezzi unici.