Una gamma diversificata di prodotti sempre più attenti alle necessità di chi in moto ama macinare strada e sogna costantemente nuovi orizzonti. A Roma Motodays, Givi ha esposto al suo stand tutte le ultime novità di prodotto. Un’interessante chiacchierata con Antonio Rizzini, dealer support del marchio, ci ha permesso di conoscerle meglio e non è mancata qualche succosa anticipazione.

Givi è al Motodays con tutte le novità 2018. Chi passa allo stand cosa non deve assolutamente perdersi?

"A differenza degli anni passati Givi si sta spostando sul settore delle borse soffici e, per questo, la novità principale che vogliamo mostrare ai nostri clienti è la vastissima gamma di prodotti di questo genere. Abbiamo addirittura 5 linee per andare incontro alle necessità di qualsiasi genere di motociclista. Se anni fa l’intento era quello di creare un prodotto universale, adesso cerchiamo di offrire proposte che siano sempre più specifiche.

Tra le nuove borse soffici c’è un prodotto che spicca in particolare?

Ognuno ha le sue qualità e la sua specifica identità ma di sicuro la Gravel T, che stiamo sviluppando ormai da un paio di anni con diverse implementazioni, è una delle più interessanti. Quest’anno, poi, a EICMA abbiamo presentato la GRT709 Canyon, un ibrido tra una borsa soffice ed un baluletto rigido, quindi una borsa molto polivalente, impermeabile, resistente e ad altissimi contenuti tecnologici: piastra e contro-piastra che si fissano direttamente al telaio delle valigie rigide assicurano stabilità ed un attacco sicuro".

State studiando qualcosa di simile alla Canyon anche per i bauletti posteriori o in questo caso si preferisce rimanere sul classico rigido?

"Ci stiamo lavorando. A dire il vero c’è una sorta di ritorno alle origini, al motociclista che non utilizza i bauletti rigidi ma sacche morbide - nel nostro caso resistenti, impermeabili e tecnologiche come un rigido - da attaccare alla moto e via. La tendenza adesso è un po’ quella di passare dal bauletto di alluminio alla borsa soffice. Quindi sì, confermo, questa è una anticipazione di cui ancora non si sa niente ma posso dire che stiamo lavorando in questo senso anche per quanto riguarda i bauletti posteriori".

Le sacche o borse 100% impermeabili sono sempre più richieste dal mercato…

"Si, infatti, tra i nostri prodotti specifici abbiamo una linea interamente dedicata ai prodotti impermeabili, come la top di gamma della linea alla quale appartiene la Gravel T. Poi abbiamo altre 2 tipologie di borse impermeabili appartenenti alla linea Easy e alla linea Ultima, così possiamo offrire al cliente borse impermeabili di diversa fascia e di diversi contenuti tecnici per accontentare una vasta gamma di utenza".

E invece per quanto riguarda la gamma caschi?

"Givi è anche caschi ed è un messaggio che ormai si sta diffondendo sempre di più, soprattutto in alcuni paesi d’Europa. Stiamo lavorando per ampliare questa idea, è più di 12 anni che produciamo caschi e stanno diventando sempre di più una componente importante della nostra proposta di prodotti. Già due anni fa abbiamo fatto un salto per riuscire ad alzare il valore percepito dei nostri caschi introducendo modelli in fibra di carbonio e dall’anno prossimo lanceremo altri modelli che daranno una spinta ulteriore in questa direzione".

Voi avete un'immagine molto "tech", possiamo ipotizzare però anche qualche novità che cavalchi la recente moda neo-vintage?

"Nonostante la capacità di spaziare su più fronti, il nostro cliente tipo è comunque il mototurista, quindi i nostri prodotti cercano sempre di andare in quella direzione. In particolare, anche i nuovi arrivi in fatto di caschi saranno disegnati sul viaggiatore".