Il Motor Bike Expo si è sempre distinto per la caratura degli ospiti che intervengono durante la “tre giorni” invernale dedicata alla passione per le due ruote. I personaggi più celebri della scena custom mondiale scelgono questa occasione per incontrare il pubblico italiano.

Tra tutti, è già stata confermata la presenza di Paul Sr. e Mikey di Orange County Choppers. I due customizzatori statunitensi saranno a Verona per lanciare l’ultima collezione dell’apparel ufficiale, grazie all’esclusiva per il mercato europeo che Burning Rubber UK Limited attraverso Rocket Licensing Ltd ha firmato, aggiudicandosene i diritti per tre anni.

L’azienda, fondata nel 1999 da Paul Teutul Sr., è stata protagonista di innumerevoli trasmissioni TV tra cui il celebre reality “American Chopper”, che debuttò su Discovery Channel nell’ormai lontano 2002 portando il mondo del custom nelle case di milioni di telespettatori e rendendolo, di colpo, un fenomeno globale.

A far breccia nel cuore degli appassionati, che in breve diedero vita ad un’autentica “OCC Mania”, erano le turbolente vicende di un’azienda a conduzione familiare che si confrontava con progetti sempre più ambiziosi, meccaniche estreme e una clientela capricciosa ed esigente. Il tutto condito con litigate furibonde, gesti d’affetto e sprazzi di autentica genialità che avevano come protagonisti proprio “Paul Sr.” e i suoi figli.

In breve, i protagonisti del reality sono divenuti personaggi pubblici e sempre più frequenti sono state le comparse sul “grande schermo”, come ad esempio nel celebre road movie “Wild Hogs”, per non parlare della copertura mediatica e della produzione di gadget che hanno accompagnato il successo del marchio “OCC”. Dalle star del cinema a quelle dell’NBA, a multinazionali del calibro di Intel e Hard Rock Café, la lista dei committenti che si sono rivolti alla famiglia Teutul per ottenere un mezzo unico è lunga. Persino la Nasa vanta una bicilindrica dedicata, costruita ad hoc nell’officina newyorkese Orange County Choppers.