Che i mercati emergenti siano ormai un’importante terra di conquista per le maggiori case produttrici, non è un mistero. E nelle strategie dei vari players, molte delle energie commerciali sono spese nello studio di penetrazioni sempre più efficaci sui mercati globali. In questo scenario si infila la recente partnership tra Triumph Motorcycles e l’indiana Bajaj.

MEDIA CILINDRATA - Parte dell’accordo prevede la produzione congiunta di una nuova gamma moto di cilindrata intermedia (ma non stupirebbe vedere l’arrivo anche di modelli sotto i 400 cc vista l'attuale tendenza) che sappia sfruttare i maggiori punti di forza e il know how di entrambi.: da un lato, l'elevato appeal del marchio Triumph, e il suo posizionamento, assicureranno immediata attenzione al prodotto; dall’altro, competitività dei costi e distribuzione a livello globale (paesi emergenti inclusi), saranno il fondamentale apporto del marchio indiano.

NUOVI SBOCCHI - Un’operazione, quindi, che permetterà alla Casa britannica di ampliare enormemente i propri orizzonti, sicuramente in termini commerciali, ma anche di modelli in listino con l’approdo ad un trend importante, e in grande crescita, come quello delle cilndrate medio/piccole.