Da anni, ormai, si attende una decisa rinascita per il marchio inglese e a quanto pare ci siamo. Dopo gli accordi siglati di recente con importanti gruppi dell’area asiatica, sarebbe pronta ad esordire sul mercato una scrambler bicilindrica, di cui vi mostriamo il rendering realizzato per Norton da Moto Fire, molto simile alla moto che verrà svelata.

UN V4 DIVISO IN DUE - A spingere il nuovo modello, un bicilindrico in parallelo da 650 cc, progettato come la metà di un 4 cilindri a V. Al momento non ci sono dati ufficiali sulla potenza, che però dovrebbe assestarsi su livelli interessanti. Basti pensare che, secondo quelli che risultano essere i piani industriali della Casa inglese, lo stesso motore, opportunamente sviluppato per raggiungere una potenza di circa 100 CV, dovrebbe in un futuro equipaggiare una sportiva in fase di sviluppo, dal peso di appena 140 kg. Un’affilatissima carenata, progettata per partecipare (e vincere) nella classe Lightweight del TT sull’isola di Man.

STRADALE E OFF-ROAD - Tornando alla scrambler, due le versioni che probabilmente vedremo sul mercato: una più stradale, con entrambi i cerchi da 17’’; una versione maggiormente orientata al fuoristrada, con ruota anteriore da 19’’ e posteriore da 18. Per quanto riguarda i prezzi, come c’era da aspettarsi, non si tratta di mezzi a buon mercato. Le prime indiscrezioni parlano di una forbice tra gli 11.000 e i 13.000 euro, in base al modello e agli allestimenti.