Non c'è nessuna notizia ufficiale ma solo qualche indizio che arriva principalmente da siti specializzati dall'area indonesiana, mercato in espansione che si sta rivelando fondamentale per i piani strategici delle grandi case motociclistiche. 

Anche Yamaha dunque al mercato asiatico. Le indiscrezioni riguardano una possibile mini Tracer, addirittura una 125 cc, che sfrutterebbe già tutta la componentisca della MT-125. Telaio ed elettronica sarebbero le stesse della mini naked, ovviamente cambierebbero manubrio (più alto) e sospesioni (con più escursione).

Alla fine del mese anche in Thailandia, Yamaha farà il debutto con la XSR 155, una mini neo-retrò molto interessante. La casa di Ywata sta dunque lavorando sull'ampliamento della sua offerta dedicata a un mercato capace di fare numeri mostruosi rispetto a quello europeo. Difficile tuttavia che una mini Tracer di quella cilindrata possa debuttare in Europa, dove anche le altre case per le mini adventure partono da almeno 250 cc, ma nulla è scontato.