Nata nel 2013, l'idea della Nembo 32 col motore rovesciato è dell'imprenditore romano Daniele Sabatini, che ha studiato questa soluzione per ridurre al minimo il telaio e centralizzare le masse della moto. Fedele alla filosofia Less is more (meno è meglio) oggi la Nembo Motociclette propone un nuovo progetto, la Nembo 32 Iperleggera, che nasce sulla base della Nembo 32, con motore capovolto, ma stavolta grazie all'utilizzo del carbonio con un peso che si ferma a soli 140 kg.

POTENZA - Il propulsore, soprannominato Super 32 Rovescio, è un tre cilindri con raffreddamento ad aria e cilindrate comprese tra i 1.814 e i 2.097 cm3 (corsa fissa a 77 mm cambiano gli alesaggi) in grado di erogare una potenza compresa tra i 162 e i 254 CV, con un picco di coppia di 24,5 kgm a 6.500 giri.

PRODUZIONE - Dell'Iperleggera al momento esistono solo dei rendering 3D grazie ai quali però si nota l'assenza di telaio e telaietto al posteriore, sostituiti da una struttura monoscocca che ha permesso un risparmio di ben 20 kg sul peso complessivo. Cosa manca per vederla realizzata? Un investitore che creda nel progetto. L'obiettivo dell'azienda sarebbe quello di mettere in produzione 200 esemplari tutti rigorosamente Made in Italy. In passato si provò anche la strada del crowdfunding ma non andò bene: dei 3 milioni e 200 mila euro richiesti per la messa in produzione della Nembo 32, ne vennero raccolti solo 50. Tutte le informazioni che vi servono sull'Iperleggera potete trovarle sul sito ufficiale della Nembo Motociclette.