La quinta edizione del Salone dell’Auto all’aperto si prepara a sbarcare a Torino dal 19 al 23 giugno, con ingresso gratuito dalle 10 fino alle 24. E per la prima volta al Parco Valentino ci sarà anche una Casa motociclistica: Yamaha, che presenterà al pubblico l'evoluzione e l'applicazione dell'esclusiva LMW technology, attraverso l'iconico Tricity, il prototipo 3CT e la futuristica Niken.

Sandro Cortese, pilota Superbike Yamaha team GRT, celebrerà la presenza di Yamaha a Parco Valentino aprendo la President Parade del 19 giugno in sella a una R1 con livrea Superbike.

Yamaha Motor è infatti la prima casa motociclistica a partecipare in veste ufficiale al Parco Valentino e presenta progetti a tre ruote che rappresentano la volontà e la capacità di Yamaha di proporre soluzioni innovative di mobilità urbana. Prodotti che vogliono coniugare la funzionalità e l'abilità di creare emozioni.

ESPERIENZE IMMERSIVE - "Yamaha è un'azienda fortemente pioneristica, in cui i più grandi successi provengono dall'attitudine di osare con coraggio, di innovare per cercare soluzioni di mobilità sempre nuove anche con l'obiettivo di emozionare”, ha spiegato Andrea Colombi, Country manager Yamaha Motor Italia. “Indipendentemente dal numero di ruote e dalla superficie, l'obiettivo rimane migliorare la vita delle persone e offrire esperienze immersive attraverso il prodotto".

LA SFIDA URBAN MOBILITY -  La sfida di creare un mezzo dal design accattivante, dal peso contenuto e che assicuri un controllo superiore in diverse condizioni meteo e stradali è stata affrontata presentando al mercato Tricity, che da subito è diventato il mezzo di elezione anche dello sharing nelle grandi città metropolitane.

Yamaha, ha risposto con 3CT, il prototipo 300 cc a tre ruote presentato in occasione dell'ultima Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo, che mantiene la facilità di guida del Tricity, ma acquista in potenza e confort, con l’obiettivo di renderlo adatto all’ambiente urbano ma anche a viaggi su lunghe distanze.

La rivoluzione tecnologica del costruttore nipponico ha voluto sfidare anche il mondo delle moto approdando sul mercato con Niken, la prima moto a tre ruote.

Unica nel suo genere, ha convinto anche i più scettici dimostrando che la maggiore aderenza non è a discapito del divertimento, che anzi viene esaltato nelle pieghe estreme grazie agli elementi combinati del Sistema LMW. Una moto dal design aggressivo che permette di rendere più forti e accessibili a tutti le sensazioni tipiche della guida sportiva.

Niken, Tricity, e 3CT, insomma, rappresentano tre esempi di come una stessa tecnologia possa essere applicata a prodotti diversi per necessità di mobilità differenti, senza sacrificare né il divertimento di guida né la stabilità e la sicurezza.