Programmi per l'estate? Se siete alla ricerca di un viaggio un po' diverso dal solito, il 17 e il 18 agosto a Vierumäki (in Finlandia) è fissato l'appuntamento con la prima Conferenza congiunta delle donne nel Motorsport. A organizzarla le commissioni femminili di FIM e FIA.

QUOTE ROSA IN MOTO - La schiera di appassionate di motori, e di moto in particolare, si sta facendo sempre più numerosa. D'altronde, ve lo avevamo già raccontato in questo articolo, le donne in sella sono più felici e a dimostrarlo è la scienza. In Italia, a farsi portabandiera di questo fenomeno in continua crescita è il progetto BikerX, la scuola di guida ideata per la nuove generazioni di motociclisti e soprattutto per le donne.

L'EVENTO - Ma tornando alla Conferenza, si tratta di un'occasione importante per ascoltare dal vivo tante esponenti mondiali del Motorsport. Tra i nomi, la spagnola Maria Herrera che è stata la prima donna a vincere la serie FIM CEV Repsol e Shelina Moreda, pilota professionista che gareggia a livello internazionale e volto di Cover Girl. Ben 30 relatori e numerosi momenti di confronto e dibattito: le quote rosa che sfrecciano su due e quattro ruote sono sempre pronte a nuove sfide, perciò non mancheranno proposte per far continuare a far crescere il movimento, specialmente attraverso il networking.

LE DICHIARAZIONI - Nikita Korhonen e Michèle Mouton, rispettivamente direttrice della Commissione femminile FIM e presidente della Commissione femminile FIA, si sono dichiarate entusiate per l'evento di questa estate. “Abbiamo discusso per molto tempo con Michèle (Mouton) per cercare di organizzare un evento insieme” ha raccontato Nikita Korhonen. “Ora con l'aiuto della città di Lahti abbiamo l'opportunità perfetta. La conferenza si terrà il fine settimana prima dei test ufficiali MotoGP sul nuovo circuito di KymiRing e si svolgerà nello splendido centro congressi Vierumäki vicino al circuito. Crediamo che i relatori non solo ispireranno e stupiranno il pubblico con le loro storie, ma forniranno anche risposte concrete a domande importanti: come coinvolgere i giovani nel motorsport, come sviluppare gli ingranaggi per le donne, qual è il futuro nel motorsport e l'importanza delle serie elettriche come MotoE e Formula E”. Alle sue parole hanno fatto eco quelle di Michèle Mouton: “Da quando abbiamo costituito la Commissione femminile FIA in Motorsport, abbiamo collaborato con le nostre colleghe in FIM, condividendo idee e pratiche migliori e imparando a conoscere le sfide che le donne devono affrontare nei nostri rispettivi sport. Abbiamo visto dalle precedenti attività che, quando uniamo le risorse, l'impatto risulta ancora più grande. Siamo liete di organizzare insieme questa prima conferenza mondiale e sono convinta che possiamo contribuire ad aumentare la partecipazione femminile nel motorsport, a quattro e due ruote”.