E' un po' di tempo che le stiamo dietro, perché esattamente come voi, anche noi non vediamo l'ora di scoprire quella che sarà la nuova R1, la regina delle supersportive Yamaha.

AGGIORNAMENTO - L'ultima versione risale ormai al 2015, ma la normativa Euro 5 impone una rivisitazione del motore. L'obiettivo della casa dei Tre Diapason è quello di ottenere un cuore pulsante che consumi meno, che riduca ovviamente i fumi inquinanti, ma che sostanzialmente non perda potenza e carattere.

SOLUZIONI - Per far sì che questo accada le soluzioni potrebbero derivare anche dalla MotoGP. Tra queste, molto probabile l'adozione di un sofisticato cambio con sistema seamless, per un passaggio fulmineo da un rapporto all'altro. Per tornare invece alle modifiche del nuovo motore, è possibile la scelta di un albero a gomito controrotante.

NOVITA' - Ma la grande novità che si evince dai brevetti depositati in Giappone, e scovati dai colleghi di AcidMoto, è un avveniristico sistema anti impennata che verrà montato sull'impianto frenante e che analizzerà i dati forniti dai sensori dell'ABS. Una soluzione di altissima tecnologia che farà in modo di mantenere il motore sempre a pieno regime anche nelle fasi di partenza.