E' stata un'autentica impresa quella compiuta da 26 motociclisti che hanno percorso 700 km per omaggiare Moto Guzzi

La comitiva è partita da Essenbach, piccolo comune tedesco nel cuore della Baviera, sabato scorso, con destinazione finale, Mandello del Lario, sede storica della Guzzi. Un viaggio in apparenza "normale" se non fosse che i 26 protagonisti (19 tedeschi e 6 italiani) hanno deciso di affrontarlo a bordo di ciclomotori con cilindrata da 50cc, realizzati proprio da Guzzi. 

Lungo il percorso, i bikers hanno dovuto affrontare condizioni climatiche non certo agevoli con la neve a ostacolarne la marcia nei pressi dei valichi alpini e il freddo pungente che ha caratterizzato i giorni scorsi. L'amore per l'Aquila però è stato più forte di qualsiasi avversità. Martedì 7 maggio, a bordo dei loro cinquantini, i 26 sono arrivati indenni a Mandello accolti come eroi dagli abitanti di uno dei luoghi più rappresentativi della storia del motociclismo italiano.  

Fonte: LeccoToday