Appuntamento a Milano con la prima edizione di "Iniziamo da casa e diamogli un futuro", un percorso enogastronomico a favore di Bambini nel Deserto Onlus per sostenere un centro di addestramento professionale che va dalla meccanica dei motori per motoveicoli e motori per imbarcazioni, alla saldatura, carrozzeria, informatica e alfabetizzazione di base nei pressi del famoso Lago Rosa di Dakar in Senegal.

L’EVENTO - La serata si svolgerà il 23 maggio e avrà come palcoscenico l’esclusiva location di Officina Ventura 14 di Milano. Fil rouge l’amore e la passione per le due ruote.

Vorremmo che i giovani appassionati di moto avessero la possibilità di far diventare realtà il loro sogno di lavorare in questo settore come tecnici specializzati, senza essere obbligati a lasciare la propria casa. Un’opportunità che può essere il nostro primo passo per fornire aiuto e supporto”, ha spiegato Luca Iotti fondatore e presidente di Bambini nel Deserto . “L’idea ci è venuta partendo da un mondo che conosco e che ha sempre dimostrato grande interesse per iniziative charity”.

“I grandi viaggiatori sono i primi a sostenere i grandi sogni”, ha concluso Paola Bacchetti, organizzatrice dell’evento.

IL PROGRAMMA - “Iniziamo da casa e diamogli un futuro” è una experience night durante la quale intraprendere un percorso enogastronomico che vedrà una parte dedicata allo street food gourmet firmato We Food e una alla scoperta di cantine italiane. E poi, un tocco di dolcezza con le golose Haribo e le bollicine delle bibite Neri Chinotto.

La musica di SM Radio sarà il sottofondo di una serata frizzante che prevede anche molte sorprese grazie al supporto dei partner e degli sponsor grazie ai quali verranno messi in palio numerosi premi. Inoltre Marina Kaminsky esporrà le sue opere spaziando tra i suoi must e quelle a carattere motociclistico.

Alla serata hanno già aderito Alpinestars, Ber Racing, Honda, FRA-BER, Moto Help, Motul e Patrolline.

 GLI OBIETTIVI - Obiettivo del progetto Garage Italia Dakar è dare un’opportunità di inclusione sociale attraverso un’esperienza formativa in una scuola-officina creata sui modelli pre-esistenti. La partecipazione al corso è gratuita e riservata a  ragazzi vulnerabili in grave difficoltà socio economica che vogliono imparare un lavoro.

Un progetto apolitico, che vuole lanciare un segnale concreto su tematiche come l’occupazione giovanile, i flussi migratori, la professionalizzazione e il lavoro, attraverso il mondo delle due ruote motorizzate.

Per partecipare è necessario pre-iscriversi inviando un’email a dakar@bambinineldeserto.org