Esce il 6 marzo, negli Stati Uniti, il primo numero di “Cosmic Ghost Rider destroys Marvel History” - traducibile più o meno come “Ghost Rider Cosmico distrugge la storia Marvel” -, la nuova miniserie a fumetti della Casa delle Idee in sei parti, scritta dalla coppia Paul Scheer-Nick Giovannetti e disegnata da Gerardo Sandoval.

PROTAGONISTA È OVVIAMENTE GHOST RIDER, il biker più famoso della storia dei fumetti, stavolta in una versione più fantascientifica. Ghost Rider è un personaggio creato dall’autore Roy Thomas nel 1972. Il suo primo alter ego fu Johnny Blaze, uno stuntman motociclista che pur di salvare la vita del padre vendette l’anima al demone Zarathos, trasformandosi in un teschio infernale che in sella alla sua moto – una Triumph Bonneville, poi negli anni sono stati usati diversi modelli di chopper – combatte le forze del male usando vari poteri, tra i quali una forza sovrumana e il controllo delle fiamme infernali. Nel corso degli anni ci sono stati altri Ghost Rider, oltre Blaze: Danny Ketch, Robbie Reyes e anche una donna, Alejandra Jones. La versione cosmica è la più particolare mai concepita dagli autori Marvel: trattasi di un Ghost Rider proveniente dal futuro e dai poteri fantascientifici, con due particolarità: una notevole dose di follia e il fatto che l’alter ego stavolta è Frank Castle, celeberrimo tra i fan Marvel nelle vesti de Il Punitore.

LA MINISERIE in uscita il 6 marzo vede questo Castle motociclista con superpoteri bloccato nel passato in seguito a un viaggio nel tempo. Si imbatterà quindi nella nascita dei più famosi personaggi Marvel, dai Fantastici Quattro all’Uomo Ragno, passando per Capitan America. I suoi poteri e la sua pazzia sarebbero capaci di alterare la Storia per come la conosciamo. Riuscirà a resistere o cederà al divertimento?