Andrea Dell’Orto è il presidente di Confindustria ANCMA, Associazione Nazionale Ciclo, Motociclo e Accessori, e di EICMA, ma è anche vicepresidente esecutivo dell’azienda di famiglia con 85 anni di storia alle spalle, la Dell'Orto Spa, leader nel settore componenti per il mercato automotive e moto.

Per la sua attività imprenditoriale, Dell’Orto è stato proclamato vincitore del premio “Personaggio dell’anno” di FORUMAutoMotive.

Il riconoscimento, che sarà consegnato nel corso del prossimo appuntamento FORUMAutoMotive, in programma a Milano il 18 marzo presso l’hotel Enterprise, dalle ore 9, viene assegnato dal Movimento di opinione alla personalità che nel corso dell'anno precedente si è distinta nel portare avanti iniziative tangibili a beneficio della mobilità  con possibili ricadute positive sul Sistema Italia.

UNA MULTINAZIONALE TASCABILE - La motivazione del conferimento del Premio fa leva anche sull’attività nell’azienda di famiglia. “Discendente di una famiglia d’imprenditori che ha fatto dell’innovazione nel settore automotive la ragione del suo sviluppo, Andrea Dell’Orto ha raccolto l’eredità del nonno Piero, fondatore di Dell’Orto spa nel 1933, portando l’azienda omonima a diventare una vera ‘multinazionale tascabile’: da realtà metalmeccanica, produttrice di carburatori, Dell’Orto spa si è via via trasformata in impresa meccatronica ormai famosa in tutto il mondo.

“Presidente di Confindustria ANCMA dal dicembre 2017, e successivamente di EICMA S.p.A., Andrea Dell’Orto si è subito impegnato nel favorire il traghettamento dell’industria delle due ruote verso il nuovo modello di mobilità - connessa, condivisa e sostenibile -, tema divenuto centrale anche all’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo di Milano. Con il presidente Dell’Orto, insieme all’apporto del suo team, l’industria italiana della moto e della bicicletta ha imboccato con ancora più forza la strada dell’innovazione, e portato all’attenzione delle Istituzioni non solo i problemi, ma soprattutto le soluzioni a favore di una mobilità più sicura per chi viaggia in sella e per i pedoni”.

LA STORIA - Andrea Dell’Orto è nato a Milano nel 1969 e si è laureato in Ingegneria Gestionale al Politecnico del capoluogo lombardo ed è entrato nell’azienda di famiglia nel 1997 e alla sua guida dal 2005. Nel traghettare l’azienda dalla seconda alla terza generazione imprenditoriale ha affrontato il tema della frammentazione azionaria tra più rami familiari e immesso nuovi capitali per lo sviluppo.

Grazie agli investimenti fatti nella creazione dello stabilimento integrato a Cabiate, che oggi impiega circa 370 dipendenti, e all’impegno nell’internazionalizzazione con l’apertura di un impianto indiano con 132 addetti, Dell’Orto SpA dal 2009 ha incrementato sensibilmente ricavi, occupazione, margini e quote di mercato. Nel 2016 il gruppo ha fatturato oltre 80 milioni di euro, di cui il 60% è costituito da export, con quasi 500 dipendenti.

Oltre che alla visione strategica, Andrea Dell’Orto si è dedicato all’innovazione di prodotto e allo sviluppo commerciale, curando in prima persona la partnership tecnico-commerciale con Mitsubishi Electric, dalla quale è nata la Valvola EGR, nuovo prodotto di punta per il mercato automotive, utilizzato sui motori di FCA e GM-Opel. Gestisce inoltre la divisione Motorsport: dal 2012 Dell’orto S.p.A. è fornitore ufficiale unico per la Centralina Moto3 del mondiale Moto GP, dove nella sua storia ha vinto circa 500 titoli mondiali piloti e costruttori.

Dell’Orto è Vicepresidente di quella che oggi è diventata la più grande territoriale del sistema di Confindustria, Assolombarda Confindustria Milano, Monza e Brianza, ed è Presidente del Presidio territoriale di Monza e Brianza

È membro del Consiglio Generale di Confindustria Nazionale e, da gennaio 2018, è Presidente di Confindustria ANCMA l’Associazione Sindacale di categoria che riunisce le Aziende italiane costruttrici di veicoli a 2 e 3 ruote, di quadricicli e di parti ed accessori.