Vi abbiamo già parlato del TreeCity, il progetto “green” di Yamaha che vede lo scooter Tricity protagonista della mobilità urbana ma anche di una campagna per la piantagione a Milano di nuovi alberi (leggi qui

L’iniziativa si chiama infatti ‘Treecity’, che si pronuncia come il nome dello scooter Tricity, ma sottolinea l’attinenza con gli alberi (appunto ‘tree’ in inglese).

Ora questo progetto ha raggiunto il suo obiettivo: i 46 alberi donati da Yamaha Motor al Comune di Milano sono stati piantati in zona Feltre, al Giardino Ezio Lucarelli.

“La nostra iniziativa è la testimonianza di come Yamaha faccia parte della quotidianità dei singoli, attraverso la passione, la mobilità individuale e azioni concrete mirate sempre a supportare la qualità di vita e un futuro sostenibile”, ha dichiarato Andrea Colombi, country manager Yamaha Motor.

“Abbiamo trovato la grande collaborazione del Comune di Milano, con una spiccata sensibilità per le politiche legate al verde pubblico e al benessere dei cittadini, e stiamo lavorando per sviluppare anche con altri enti italiani progetti simili che rientrano nella Corporate Social Responsability”, ha aggiunto Colombi.

LA CAMPAGNA DI FORESTAZIONE - TreeCity è stato presentato in occasione della scorsa edizione del Fuori Salone del Mobile, nel cuore del distretto di via Tortona. L’iniziativa, che fin dal nome richiama l’ambiente, ha avuto come finalità una vera e propria campagna di forestazione. Il protagonista è stato il Tricity, lo scooter che coniuga leggerezza e maneggevolezza con la stabilità delle tre ruote, per un risultato che si traduce in semplicità di guida e affidabilità.

“Ringrazio Yamaha Motor per questo dono, esempio di come dalla sinergia tra pubblico e privato possano nascere progetti sostenibili e utili per la collettività”, ha dichiarato l’assessore all'Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran. “A Milano abbiamo oltre 450mila alberi, un dato che è in continua crescita anche grazie al contributo di cittadini, associazioni e aziende che collaborano a rendere la nostra città più verde e vivibile".