Sabato 9 febbraio sono andati all’asta più di cento esemplari storici di MV Agusta: la più grande collezione al mondo del marchio varesino è stata esposta da mercoledì scorso alla prestigiosa fiera Retromobile, a Parix Expo, alle porte di Versailles ed è poi stata battuta all’asta, organizzata da Artcurial.

Un’occasione più unica che rara per gli appassionati collezionisti che hanno avuto l’occasione di aggiudicarsi dei pezzi introvabili.

Con numerosi pezzi unici, prototipi e macchine da gara, la collezione ripercorre la storia del marchio MV Agusta dall’immediato dopoguerra fino ai giorni nostri. Una mostra affascinante con alcuni esemplari che hanno raggiunto quotazioni da capogiro, come i due prototipi di 750 del 1975, o la 750 S progettata dal leggendario Arturo Magni e appartenuta al pilota di Formula 1 Arturo Merzario.

COLLEZIONABILI’ - “Le nostre moto sono tra le più collezionabili al mondo, e constatiamo con piacere una intensa attività di scambio tra appassionati”, ha detto Timur Sardarov, CEO di MV Agusta, “anche se la casa non è direttamente coinvolta nell’evento, siamo felici che il nostro marchio e la sua storia siano così ben rappresentati su un palcoscenico mondiale tra i più prestigiosi. Apprezziamo molto l’iniziativa di Artcurial così come l’alto grado di professionista e la passione dimostrate nell’organizzazione dell’asta e della mostra”.

LE PIU’ QUOTATE –  Nella collezione spiccano tre esemplari: i prototipi 750 del 1975 turbo e ad iniezione, entrambi quotati fra i 140.000 e i 220.000, e la 750 S ex Arturo Merzario, con quotazione fra i 100.000 e i 150.000 euro.

(Nella foto in evidenza: MV Agusta 750 Prototype Turbo del 1975)