Sono iniziate ieri 15 gennaio le votazioni per il concorso di customizzazione riservato alle concessionarie indetto ogni anno da Harley-Davidson: Battle of the Kings quest’anno si annuncia come il più grande di sempre. Quest’anno, infatti, ancora più Paesi – e fra questi anche gli Stati Uniti Uniti d’America – prenderanno parte alla battaglia per il titolo di migliore customizzatore del mondo.

Il contest tende a mostrare il meglio del talento e la creatività dei Custom King che si trovano in tutte le concessionarie della rete Harley-Davidson in tutto il mondo.

Nel 2018 la corona di Custom King fu assegnata a Harley-Davidson Bangkok – al debutto – in virtù della special realizzata su base Street Bob e chiamata “The Prince”. Con oltre 350 iscrizioni già acquisite, difendere il titolo sarà arduo, considerando che la competizione si infiamma su scala davvero globale.

LE SPECIAL SONO FATTE COSI’ - Ogni modello della attuale gamma Harley-Davidson può essere scelto come base di partenza per la realizzazione della special in gara (a esclusione dei modelli Trike e CVO). Quest’anno i concessionari hanno più possibilità di scelta per dare vita alla creazione con la quale giocarsi il titolo. E per dare un ulteriore elemento di ispirazione, i concessionari devono scegliere fra tre stili di customizzazione – Dirt, Chop e Race – per la moto che intendono realizzare.

Le regole da seguire sono semplici – il 50% delle parti usate deve provenire dal catalogo accessori Harley-Davidson Genuine mentre il budget da destinare alla customizzazione non deve superare il 50% del prezzo di vendita della moto di serie.

GLI USA DANNO SCUOLA - I concessionari provenienti dagli Stati Uniti aggiungono una dimensione ulteriore alla gara. Useranno infatti il contest per ispirare la prossima generazione di customizzatori facendo entrare nel team di ciascun concessionario studenti provenienti da scuole di formazione tecnica e commerciale che lavoreranno quindi fianco a fianco con i tecnici delle diverse concessionarie alla realizzazione delle special in concorso.

Il contest Battle of the Kings si articola su diverse fasi a carattere nazionale e regionale nel corso dell’anno, fino alla proclamazione del vincitore assoluto che sarà scelto e incoronato a novembre.

“La Battle of the Kings è un modo straordinario di mostrare il nostro DNA in fatto di customizzazione, un valore che è al centro del nostro brand”, ha detto Steve Lambert, Direttore Marketing Harley-Davidson International. “Il contest ispira i nostri concessionari a mostrare cosa sia possibile realizzare e mostra al tempo stesso ai clienti di tutto il mondo come sia possibile realizzare una moto che sia davvero unica – qualsiasi sia il budget a disposizione. Dopo la fantastica gara dello scorso anno, è davvero emozionante sapere che ci saranno anche concessionari dagli Stati Uniti in lizza non vediamo l’ora di vedere all’opera concorrenti che provengono da tutto il globo!”

(Nella foto: la moto vincitrice dello scorso anno)

Per ulteriori informazioni circa il contest Battle of the Kings visitare: www.h-d.com/customkings