Del progetto Yamaha Treecity, lanciato in occasione dell'ultima edizione della Milano Design Week, vi abbiamo già parlato (leggi qui). Adesso l’iniziativa è pronta per entrare nella fase successiva che vede il Tricity, wrappato e simbolo dell'iniziativa, protagonista di un'asta benefica, mentre la campagna di forestazione inizia a concretizzarsi.

L’ASTA - Yamaha Motor ha scelto di mettere all'asta il Tricity creato appositamente con una livrea di tendenza dall'aspetto inconfondibilmente "green" e con un materiale a basso impatto ambientale. L’asta si svolge tramite il sito CharityStars.

Fino al 9 gennaio è possibile acquistare il mezzo, pezzo unico ed esclusivo, sul sito CharityStars.    

A beneficiare del ricavato, sarà la Onlus Solidarmondo, che grazie ai proventi, costruirà un pozzo in una zona depressa del Togo. La realizzazione di quest'opera trasformerà l'area geografica in terreno agricolo dove i giovani, che vivono situazioni familiari fragili e disagiate, avranno l'opportunità di imparare e di svolgere attività generatrici di reddito.

LA LIVREA GREEN - Dal forte impatto visivo Tricity è stato pensato per essere allo stesso tempo fashion e sostenibile, con una livrea costituita da una texture green palm di un materiale a basso impatto ambientale, coerente con l’iniziativa. La pellicola è priva di PVC e ha una micro tecnologia invisibile per il rilascio dell’aria.

IL BOSCO YAMAHA - Nell'ottica del progetto Treecity, la Casa motociclistica ha anche inoltre scelto, in accordo con il Comune di Milano, la zona da riqualificare attraverso la piantumazione di alberi. Il piccolo bosco Yamaha sarà piantato in zona Feltre, presso i Giardini Lucarelli. Gli alberi contribuiranno a generare ossigeno per la città e per i cittadini.

"Yamaha è da sempre attenta alle esigenze delle persone. In questa ottica, oltre a soddisfare le esigenze di mobilità individuale, con diverse soluzioni, mette in atto una serie di attività mirate a creare una qualità di vita migliore e che risponda alle necessità concrete di ciascuna realtà", ha dichiarato Andrea Colombi, country manager di Yamaha Motor in Italia.