Un difetto nel cablaggio: è questo il motivo che ha indotto Kawasaki Motor Corporation a effettuare un richiamo per le Z900, Z900 ABS e Z900RS my 2018 prodotte fra lo scorso agosto e novembre 2017.

Kawasaki ha avuto un run quasi perfetto quest'anno con pochissimi richiami per il 2018. Mentre il calendario sta per girare verso il 2019, se ne aggiunge uno nuovo alla lista, e riguarda una delle novità più recenti della Kawasaki: la Z900, su cui ci potrebbe essere un problema con il tubo del freno posteriore e il percorso del filo del sensore di rotazione.

Kawasaki Motor Corporation ha emesso un richiamo sui modelli Z900, Z900 ABS e Z900RS del 2018 prodotti tra agosto e novembre 2017, per verificare il possibile problema di routing del tubo del freno posteriore e del cablaggio del sensore di rotazione della ruota posteriore. Sui veicoli interessati, il tubo e il cablaggio potrebbero entrare in contatto con la ruota posteriore che potrebbe danneggiarli. In caso di danneggiamento del cavo del sensore di rotazione, si potrebbe avere l'accensione della spia ABS, oppure la disattivazione del sistema ABS o la perdita di una lettura della velocità. Per quanto riguarda il tubo del freno, nel caso in cui il tubo venga danneggiato, sarebbe possibile una perdita di liquido dei freni che ridurrebbe la capacità frenante della Z900.

Portando la propria moto dal concessionario, verrà ispezionato il cablaggio e riassemblato correttamente se l'unità presenta il difetto di montaggio. Se il tubo e / o il cavo sono già danneggiati, saranno sostituiti gratuitamente. I proprietari verranno avvisati per posta, ma i possessori della Z900 2018 possono anche chiamare il servizio clienti Kawasaki direttamente al 848 58 01 02.