“La FMI ha collaborato all’organizzazione di un’iniziativa pregevole, dimostrando una volta di più l’utilità delle moto in contesti emergenziali”, ha detto il Presidente FMI, Giovanni Copioli.  “La simulazione ha infatti dimostrato come grazie alle due ruote si possano velocizzare, e quindi rendere più efficaci, molte procedure di soccorso”.

Per quattro giorni, infatti, l’organizzazione di volontariato FIRCB - Federazione Italiana Ricetrasmissioni Citizen’s Band - ha organizzato a Fano, nella zona di Pesaro-Urbino, una prova di soccorso simulando nei due giorni finali un evento sismico, in una vera e propria esercitazione “full scale”.

L’ESERCITAZIONE - I primi due giorni sono stati dedicati alla formazione dei volontari della FIRCB e il sabato e la domenica è stata messa in pratica l’esercitazione. A fronte dell’allarme lanciato dal Sindaco del Comune alle 7 del mattino, la colonna mobile ha allestito un campo di accoglienza. Sono state predisposte 18 tende per ospitare 250 persone al cui interno erano presenti, e funzionanti, tutti i servizi necessari alla permanenza nelle stesse.

I volontari FMI hanno preso parte all’allestimento del campo. Domenica poi, in sella alle loro moto, hanno operato in diverse simulazioni di emergenze all’interno dei quali l’attività motociclistica risultava particolarmente strategica (ricerca dispersi e ricognizioni del territorio interessato dall’emergenza).

I VOLONTARI FMI  - Due le missioni portate a termine: localizzare una famiglia a cui portare farmaci e assistenza e individuare, in una zona particolarmente isolata, una persona a cui destinare generi alimentari. Per raggiungere le persone bisognose di soccorso, i volontari FMI si sono divisi in due gruppi. I motociclisti hanno dimostrato pienamente l’utilità della moto in contesti di emergenza, mettendo competenze e passione a disposizione della FIRCB.  

Sono intervenuti i volontari Tiziano Piersigilli, Giacomo Andrenelli, Lorenzo Andrenelli, Luca Cherubini (Manager del team TM Factory Enduro) e Giulio Francucci. I quali hanno partecipato alla messa della domenica all’interno di una delle tende, messa a cui hanno preso parte anche il Sindaco e il Prefetto di Fano insieme a numerosi rappresentanti di Autorità e Forze dell’Ordine.