Ben 40.000 visitatori per la tredicesima edizione del festival di Glemseck 101, che si è svolto lo scorso fine settimana a Leonberg vicino a Stoccarda, con migliaia di moto personalizzate in stile Café Racer, nel mezzo di un'atmosfera festival Rock 'n' Roll. In questo contesto, Indian Motorcycle ha offerto uno show spettacolare: per la prima volta in assoluto, FTR750FTR1200 custom hanno gareggiato insieme, aumentando l'attesa per la FTR 1200 che uscirà nel 2019. Il designer statunitense Roland Sands ha guidato la FTR750 e ha incontrato i fan insieme al designer della Indian Ola Stenegärd.

Indian Motorcycle, come per lo scorso anno, ha sponsorizzato la tredicesima edizione del Glemseck 101 contribuendo a renderlo uno dei più grandi festival europei di moto.

"Il feedback che abbiamo ricevuto a Glemseck per la FTR1200 custom e la FTR750 è stato impressionante", ha detto Grant Bester, Vice Presidente e Direttore generale EMEA per Indian Motorcycle. "Entrambe le moto hanno attirato il pubblico e ricevuto ovazioni in pista. Siamo estremamente desiderosi di vedere le risposte al modello di produzione FTR 1200, che combineranno perfettamente i punti di forza delle due moto alle quali si ispira".

Fin dal sabato mattina, al Glemseck 101 i visitatori hanno iniziato ad affluire nell’hospitality della Indian per vedere dal vivo la FTR750 e la FTR1200. La Indian ha fatto il suo ritorno alla serie americana del Flat Track con la FTR750 l'anno scorso, dopo oltre 60 anni di astinenza, e ha immediatamente dominato il campionato. Quest'anno Indian è riuscita a difendere con successo i titoli costruttore e pilota. E per la prima volta, molte FTR750 hanno corso con successo anche con piloti privati.

Il designer e pilota Roland Sands, che ha suscitato scalpore con le sue varie versioni custom dell'Indian Scout, ha corso nella classe open della "Sprint International". Sul rettilineo di 1,8-mile, ha offerto ai fan uno show spettacolare, pur dovendo concedere le prime posizioni ai piloti professionisti dello sprint.

Nel pomeriggio, Roland Sands è stato raggiunto da Ola Stenegärd nell’hospitality di Indian per firmare decine di autografi.