Fonti della Provincia dell’Aquila ci hanno confermato che le strade vietate a moto e bici saranno riaperte a giorni, con l’apposizione di specifica segnaletica di pericolo unitamente al nuovo limite di 30 km/h. E partiranno a breve anche i lavori di sistemazione e rifacimento degli asfalti.

ENTRO VENERDÌ 4 MAGGIO dovrebbero essere riaperte alle moto tutte le 29 strade abruzzesi vietate o chiuse con l’Ordinanza della Provincia dell’Aquila del 24 aprile scorso (ne avevamo parlato QUI). Lo si farà apponendo specifici cartelli di pericolo per strada dissestata, con limitazione a 30 km/h della velocità massima. Ma si inizierà subito a riparare o rifare le strade. La conferma telefonica è arrivata dal portavoce del Presidente della Provincia, anticipando che la cartellonistica sta arrivando e dovrebbe essere disponibile entro oggi, mercoledì 2 maggio. Giovedì e venerdì saranno quindi giornate utili per installarla e riaprire al traffico motociclistico (e ciclistico) le 25 strade vietate; oltre che riaprire anche le 4 strade completamente chiuse.

FRA QUESTE, la SR 479, quella che da Scanno va a Villetta Barrea, passando per il Passo Godi, è già stata riaperta, ma per ora solo alle auto. Quindi il problema a breve sarà parzialmente rientrato. Parzialmente, sia per la pericolosità delle buche, sia per l’insostenibilità del limite a 30 km/h. I lavori comunque sembra che inizieranno a brevissimo, perché il bilancio provinciale è già firmato e approvato, e si è superato lo stallo del passato.

(CONTINUA QUI)