Trent’anni fa Giuseppe Andreani, dopo una carriera di successi nel motocross mondiale, ha deciso di appendere il casco al chiodo ma di rimanere nell'ambiente delle corse. Per questo ha fondato l’Andreani Group. All’inizio è stato importatore esclusivo delle sospensioni WP, poi è passato alla distribuzione Marzocchi diventando un riferimento a livello mondiale nel settore. Ma il vero salto di qualità lo ha fatto nel 2005 quando ha cominciato la collaborazione con la Casa svedese Öhlins, di cui l’Andreani è tutt’oggi distributore esclusivo per l’Italia.

La professionalità e l’esperienza del gruppo pesarese hanno portato a traguardi sempre più prestigiosi che gli hanno permesso di ampliare la vendita ad altri marchi del settore moto e allargare progressivamente la propria sfera di interesse anche ai settori bici e auto.

L'attività - Parallelamente all’attività nell’aftermarket, l’Andreani Group si è costruito una fama a livello internazionale col proprio racing service nel Mondiale Superbike a fianco di titolate squadre ufficiali, nella messa a punto di soluzioni avanzate per il tuning delle sospensioni, nella realizzazione di macchinari specifici dedicati a chi lavora su forcelle e ammortizzatori, e organizzando corsi unici nel loro genere dedicati a tutte le problematiche del mondo delle sospensioni e realizzati nell’esclusiva sala attrezzata con banco prova. Corsi che ogni anno richiamano decine di tecnici e non solo provenienti da ogni parte del mondo.

L'arrivo di MIVV - Il 2018 segna poi un’altra tappa importante dell’Andreani Group con l’ingresso nella “squadra” della Casa marchigiana di MIVV, marchio italiano specializzato nella produzione di sistemi di scarico, che vanta una collezione completa di impianti per le più diffuse moto stradali e fuoristrada.

“Abbiamo scelto di affidarci a MIVV perché è un’azienda di altissimo livello e con un notevole potenziale, in costante crescita e attenta alle esigenze del mercato", spiega Giuseppe Andreani. "Quindi abbiamo unito le nostre forze e la nostra esperienza per puntare ad ampliare i nostri orizzonti sul mercato italiano in linea coi nostri obiettivi che sono in continua espansione. Nel settore impianti di scarico abbiamo già una solida esperienza e siamo fiduciosi di poter raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi”.