La Casa di Akashi fa debuttare al Tokyo Motor Show la rinnovata “piccola” della famiglia Ninja in una inedita cilindrata che sostituirà la precedente 300. La nuova Ninja 400 si ispira nel design all’ammiraglia ZX-10R, ma anche all’affascinante H2, ed è spinta da un frizzante motore da 399cc, che a dispetto del piccolo incremento di cilindrata (rispetto all’unità di cui prende il posto), aumenta in maniera decisa per quanto riguarda potenza e coppia. Una sportiva facile ma efficace, che ambisce ad un target ampio e trasversale di potenziali acquirenti.

NON SOLO PRESTAZIONI - Come il modello precedente, infatti, la Ninja 400 non punta esclusivamente alle performance assolute, ma è stata sviluppata anche per offrire una guida facile e poco impegnativa, grazie principalmente all’ottimizzazione dei pesi, con un telaio più leggero ed un design affusolato. Un pacchetto che si completa con i colori del Kawasaki Racing Team, proposti insieme all’aggressivo black.