Voce del verbo “fun bike”. La Casa austriaca torna al lavoro sulla sua piccola inarrestabile, perfetto incrocio tra una moto specialistica da trial e una enduro, e la rinnova sia sul fronte della meccanica che per quanto riguarda la ciclistica. Un mezzo che nasce per mettere tutti d’accordo: ideale compagna di avventure, sia per il neofita che per il fuoristradista di ritorno; divertente mezzo ludico quando finisce in mani esperte.

IN CERCA DELLA QUADRA - Il nuovo motore prova a pescare il meglio delle unità a 2 e a 4 tempi in forze alle versioni precedenti. Il risultato è un monociclindrico 4 tempi 250 cc DOHC sviluppato per offrire una sostanziosa coppia fin dai bassi regimi. Inoltre, grazie alle dimensioni più compatte e al peso ridotto, contribuisce a concentrare le masse verso il baricentro, a tutto vantaggio di controllabilità ed equilibrio di guida.

DIVERTIMENTO PRIMA DI TUTTO - Aggiornamenti arrivano poi anche al telaio composito (realizzato in acciaio e alluminio), oltre alla presenza di nuove sovrastrutture più snelle abbinate a un nuovo parafango anteriore, una nuova mascherina porta faro e nuove grafiche. Un mezzo, la nuova Freeride 250 F, con una mission assolutamente chiara: grazie ad un peso inferiore ai 99 kg e un’altezza della sella contenuta, consentire di affrontare qualunque percorso, anche il più accidentato, sempre con un gran sorrisone sotto al casco. Questa nuova versione è equipaggiata con una forcella WP Xplor da 43mm e un mono PDS Xplor entrambi regolabili.

PREZZO E DISPONIBILITÀ - La nuova FREERIDE 250 F arriverà nelle concessionarie KTM ad ottobre al prezzo di 7.860 Euro.

E adesso, la parola a KTM: “La KTM FREERIDE 250 F è quella che noi definiamo una Fun Machine. Le sue caratteristiche intrinseche la rendono infatti adatta a numerosi utilizzi in fuoristrada, dal semplice trasferimento su strada bianca alle arrampicate più impegnative tipiche del trial, passando ovviamente per le mulattiere che percorriamo abitualmente nell’enduro. Inoltre, il nuovo motore 4 tempi 250cc, combinato alla rinnovata ciclistica e alle nuove sovrastrutture, hanno consentito di bilanciare perfettamente la moto, rendendola la giusta via di mezzo tra le precedenti versioni 250cc 2T e 350cc 4T. Ciò che la differenzia dalla concorrenza è per noi il “Fun Factor”, che siamo convinti verrà apprezzato da quei clienti che sono alla ricerca di una moto più semplice e accessibile rispetto ai modelli professionali EXC”. Questo il commento di Joachim Sauer, KTM Product Marketing Offroad.