Pirelli ha contribuito a stabilire sei record del mondo di velocità per scooter a Bonneville Salt Flats in Utah, Stati Uniti, supportando l'incredibile avventura del Moto Club Benelli.
 
IL GURU AL LAVORO - Equipaggiato con i nuovi pneumatici Diablo Rosso Scooter di Pirelli, lo scooter modello 491 di Benelli con grafica personalizzata di Aldo Drudi è stato attentamente preparato da Malossi, azienda bolognese di elaborazione, usando motori da 50, 85 e 100cc RC-one, ulteriormente potenziati grazie all’intervento del famoso guru delle due tempi, Jörg Möller.


 
I PRIMI 2 RECORD - La mente appassionata dietro al progetto "Bologna to Bonneville", l'ingegnere Fabio Fazi, ha guidato lo scooter Benelli elaborato Malossi per ottenere i primi due record realizzati domenica 27 agosto nella categoria 50cc. Fazi, membro della FIM Bureaux Technical Commission e attivo partecipante del Moto Club Benelli, ha raggiunto la velocità massima di 114.823 km/h (71.347 mph) sul chilometro lanciato e di 71.294 mph (114.737 km/h) sul miglio, entrambe risultanti dalla velocità media di due lanci in entrambe le direzioni.
 
“Conoscevo Bonneville solo come spettatore, da partecipante impari a conoscerne le asperità,” ha detto Fabio Fazi, contento del suo successo “e, a maggior ragione, sono molto contento di aver conseguito personalmente il record nella categoria 50cc: lo scooter si è comportato bene; ora, dopo la vittoria, contiamo solo di tornare con lo stesso mezzo per battere il nostro stesso risultato”.

I RECORD DI SANCHINI - I successivi quattro record mondiali sono stati raggiunti mercoledì 30 agosto da Mauro Sanchini, ex pilota del Campionato Mondiale e Italiano Superbike e ora commentatore del Campionato MotoGP per Sky Italia. Mentre Sanchini volava in USA direttamente dalla sua postazione di commento al British Grand Prix di Silverstone, in Inghilterra, i tecnici Malossi preparavano i motori da 85 e 100cc pronti per l'arrivo dell’italiano. Sanchini, che ha iniziato la sua carriera proprio correndo con Malossi negli anni '90, è ritornato in sella ad un Malossi per stabilire i quattro record del mondo con una velocità di 133.002 km/h (82.643 mph) sul chilometro lanciato e 82.436 mph (132.668 km/h) sul miglio lanciato con l'85cc e rispettivamente 142.088 km/h (88.289 mph) e 88.181 mph (141.914 km/h) con lo scooter da 100cc.

LE RUOTE SUL SALE - "Sono felice dei frutti positivi che abbiamo raccolto: è stata una bellissima esperienza, in un posto che ogni motociclista deve assaporare almeno una volta nella vita”, ha dichiarato Mauro Sanchini al termine della giornata record. “Ringrazio Pirelli, Malossi e Benelli e ancora una volta i ragazzi del team per gli sforzi conseguiti nell'apportare le modifiche necessarie che il tracciato richiedeva: quando metti le ruote sul sale capisci le vere insidie, cosa che penso attribuisca ancora più valore al record che ho raggiunto. Ora non resta che rilanciare la sfida per migliorare il risultato e superarci!".

LA SFIDA DEL MOTO CLUB BENELLI - Confermando il carattere sportivo della nuova gamma Pirelli Diablo Rosso per gli scooter, i nuovi pneumatici hanno risposto perfettamente alle alte velocità sulla lunga e solida distesa di sale, stabilendo tre record del mondo sul chilometro lanciato e altrettanti sul miglio lanciato.
 "La sfida ai record del mondo non è qualcosa di nuovo per Pirelli, solo dal 2000 ad oggi nel nostro palmarès motociclistico possiamo già vantare 21 record del mondo e questi ultimi andranno ad arricchire questo bottino”, ha commentato Salvo Pennisi, Direttore del Reparto Sperimentazione di Pirelli Moto, che ha accettato la sfida iniziale lanciata dal Moto Club Benelli. “Quando ci è stato proposto di partecipare alla realizzazione dei tre record del mondo in scooter abbiamo sùbito accettato perché proprio quest’anno abbiamo introdotto sul mercato i nuovi pneumatici Diablo Rosso Scooter ed eravamo certi che, grazie alle loro prestazioni, avrebbero potuto svolgere un ruolo fondamentale nel raggiungimento di questo sfidante ed affasciante obiettivo”.
I record del mondo ottenuti durante la manifestazione Bonneville Motorcycle Speed Trials sono riconosciuti e certificati sia dall’AMA, la Federazione Motociclistica Americana, sia dalla FIM, la Federazione Motociclistica Internazionale.