Dal 4 al 13 agosto Moto Guzzi è sbarcata in South Dakota per prendere parte al più grande raduno motociclistico del mondo: il mitico Sturgis Motorcycle Rally, giunto alla sua 77esima edizione.

"BIG BORE" PER TUTTI - Nel South Dakota, nel cuore più profondo dell’America e di fronte al pubblico dei biker statunitensi, il più ampio ed esigente al mondo per quanto riguarda la categoria delle grandi cruiser, Moto Guzzi si presenta ancora una volta con un ruolo da grande protagonista, schierando e mettendo a disposizione per i test ride tutta la rinnovata famiglia di modelli spinti dallo scultoreo bicilindrico big bore di 1400 cc: California Touring, Audace e Eldorado, oltre ovviamente alla bagger più anticonformista, ricca e tecnologica costruita a Mandello del Lario, la Moto Guzzi MGX-21 “Flying Fortress”, che proprio un anno fa, su queste stesse strade, fece il proprio ingresso al mitico raduno senza alcun timore reverenziale.

POTREBBE INTERESSARTI - Moto Guzzi MGX-21: viaggiatrice coraggiosa

IL FASCINO DELLE MODERN-CLASSIC - Tra Main Street e 4th Street sono a disposizione delle migliaia di appassionati motociclisti per una prova su strada anche la nuova Moto Guzzi V7 III, terza generazione del mito V7, che proprio quest’anno festeggia i 50 anni, e le rinnovate V9 Roamer e V9 Bobber: modelli in grado di attrarre nuove fasce di motociclisti attingendo al leggendario patrimonio del marchio, fatto di autenticità e passione, volgendo nel contempo sempre di più lo sguardo al futuro in termini di stile e innovazione.

POTREBBE INTERESSARTI - The Test di Riccardo Piergentili: Moto Guzzi V9 Roamer e Bobber