Nasce dalla officine Piaggio la Vespa Sei Giorni, una versione speciale, prodotta in edizione numerata, erede dell’originale e omonima Vespa Sport “Sei Giorni”. Un modello entrato nella leggenda, realizzato appositamente per la massacrante gara di regolarità “Sei Giorni Internazionale di Varese” del 1951, nella quale fu protagonista, conquistando 9 medaglie d’oro.

 Caratterizzata dalla grande scocca realizzata in acciaio, idonea per muoversi in città ma sempre pronta al viaggio e all’avventura, Vespa GTS è la base tecnica della nuova Vespa Sei Giorni che adotta la più potente motorizzazione nella storia del famoso scooter. Si tratta del tecnologico 300 Euro 4, un monocilindrico a 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido, a iniezione elettronica, capace di erogare una potenza di 15,6 kW (21,2 CV) a 7.750 giri e una coppia massima di 22 Nm a soli 5.000 giri. Valori elaborati per offrire un’elevata prontezza nella risposta in accelerazione e in generale prestazioni brillanti.

LO STILE - Lo stile della nuova Vespa Sei Giorni è un richiamo alla classicità di Vespa. Ne sono elementi caratterizzanti il “faro basso”, ossia il posizionamento del gruppo ottico sul parafango anteriore così come il manubrio che sulla Vespa Sei Giorni originale, come nelle Vespa dell’epoca, si caratterizzava per la semplicità del tubo metallico a vista. Una soluzione che il nuovo modello riprende arricchendola di strumentazione circolare con tachimetro analogico su fondo bianco.

Un ulteriore elemento distintivo del frontale di Vespa Sei Giorni è il cupolino brunito che fascia la strumentazione.

L’estetica segue gli stilemi delle Vespa più sportive col portanumero nero ripreso direttamente dalla livrea delle Vespa della mitica Squadra Corse degli anni ’50, ed è esaltata da particolari neri - come i cerchi e il silenziatore di scarico - e da dettagli rossi.

La sportività di Vespa Sei Giorni è sottolineata anche dalla sella dal look monoposto (ma in realtà omologata anche per il passeggero) in doppio rivestimento con cadenino, impunture elettrosaldate sulla seduta e cuciture bianche in contrasto. Sul controscudo, la targhetta “Special Edition” con il numero di serie ricorda che si tratta di modello speciale.

COMFORT E SICUREZZA - Come tutte le versioni della Vespa a scocca grande, Vespa Sei Giorni ha un generoso vano sottosella e una seduta ampia per offrire comfort e controllo de anche sulle lunghe distanze.

Di serie è presente la porta USB, collocata all’interno del cassetto nel retroscudo, mentre gli indicatori di direzione anteriori contengono una serie di LED che fungono da luci di posizione diurne. Sul fronte della sicurezza, è presente di serie il sistema antibloccaggio in frenata ABS.

ACCESSORI - Per Vespa Sei Giorni, come per tutte le versioni di Vespa GTS, sono disponibili il parabrezza, il capiente bauletto da 42 lt e il supporto bauletto, i portapacchi anteriore e posteriore. Tra gli accessori cromati, il kit perimetrale per la protezione della Vespa. E’ inoltre disponibile la sella con la più classica conformazione biposto, anch’essa proposta con doppio rivestimento e cadenino

Ci sono anche il telo copri-gambe in materiale termico, il telo copri-veicolo, l’antifurto meccanico, l’antifurto elettronico, il tappetino in gomma antiscivolo, la borsa in vero cuoio e il navigatore GPS Tom Tom Vio in edizione speciale Piaggio Group.

Infine, il Vespa Multimedia Platform, che permette di mettere in comunicazione il proprio smartphone con Vespa ottenendone un vero e proprio computer di bordo multifunzione, in grado di visualizzare simultaneamente informazioni come tachimetro, contagiri, ma anche potenza e coppia del motore istantaneamente erogati, accelerazione longitudinale, consumo di carburante istantaneo e medio, velocità media e voltaggio batteria, informazioni sul viaggio e molto altro ancora.

Oltre agli accessori, sono disponibili anche capi di abbigliamento dedicati a questa Vespa in edizione numerata, come il casco jet con visiera, in stile e colore con il veicolo, con i loghi “Sei Giorni”, rifiniture della calotta in ecopelle e interni con trattamento anallergico.