Quando si parla di Triumph vengono in mente due tipologie di moto: le modern classic e le naked, due colonne su cui la Casa inglese ha costruito il suo successo. Tra Intermot e EICMA ci saremmo aspettati di vedere interessanti novità in entrambi i segmenti, invece, solo nel primo è arrivato qualcosa di nuovo, però, probabilmente, presto anche nel settore naked vedremo qualcosa di inedito che alla Triumph manca.

LA STREET TRIPLE CRESCE - Oggi le naked di 800 cm3 di cilindrata sono diventate le nuove medie, perché molti hanno finalmente capito che la coppia ai medi è più utile della potenza agli alti regimi. Così le moto di 600 cm3 e dintorni si sono evolute in delle 800, guadagnando carattere e spesso anche guidabilità. Triumph è l'unica Casa che tra una vera media (la Street Triple) e una maxi (la Speed Triple) non ha ancora inserito un modello intermedio, che dovrebbe arrivare nel corso del 2017 ereditando il nome della baby Street.

TRE VERSIONI - Ovviamente il motore della Street Triple 800 sarà più sportivo rispetto a quello montato sulle Tiger 800 (che hanno più o meno la stessa potenza del tricilindrico della Street Triple 675). Sembra che le versioni disponibili saranno tre, con la top di gamma che avrà ambizioni (e prezzi) da maxi. Insomma, sembra che Triumph abbia ancora un asso nella manica per l'anno prossimo.