Quarantacinque anni di storia, di successi, di sfide, di qualità e miglioramento, ma anche di trasformazione per adeguarsi ad un mercato sempre più difficile e competitivo garantendo la continuità dell’Azienda. Nel 1971 Honda Italia è stato il primo stabilimento produttivo della Val di Sangro, in Abruzzo. Oggi è una riconosciuta eccellenza del Made in Italy ed unico stabilimento produttivo Honda in Europa per le due ruote.

Tutti questi traguardi sono stati ripercorsi per la ricorrenza dei 45 anni, con il Presidente Minoru Nakamura, e insieme ai dipendenti, ai loro familiari e a tutti gli ospiti: il compleanno è stata il 13 settembre ma la giornata celebrativa si è svolta il 9 ottobre nello stabilimento abruzzese di Atessa.

Testimonial della giornata Nicky Hayden, pilota statunitense, campione del nondo della MotoGP nel 2006, da quest’anno impegnato in sella della Honda CBR1000RR SP nella Superbike. Dopo aver visitato lo stabilimento, con la disponibilità che lo ha reso uno dei campioni più apprezzati delle due ruote, Hayden non si è sottratto all'affetto dei fans. (Nella foto, Marcello Vinciguerra, Direttore Stabilimento Honda Italia, Minoru Nakamura, Presidente Honda Italia e Nicky Hayden).

A calamitare l'attenzione durante la giornata 3 adrenaliniche esibizioni dei DaBOOT, il Team di Motocross Freestyle composto dal pilota russo Alexey Kolesnikov e dagli italiani Dario Azzolini e Luca Zironi. Nell'ampia area espositiva, i modelli che hanno contraddistinto la storia produttiva dello stabilimento, dal primo CB125 alla NSR125, dalla NS125R (il primo modello esportato in Giappone) al Pantheon fino alla Hornet e a quelli attualmente in produzione. Ma anche auto, prodotti Power Equipment e Marine, moto customizzate. Nel corso della giornata è stato possibile provare le moto e gli scooter più apprezzati di Honda, prendere lezioni di riding school, immergersi nella cultura giapponese. A chiusura lo spettacolo dello showman abruzzese Vincenzo Olivieri.

“Quarantacinque anni rappresentano un traguardo molto importante per la Honda Italia ed il mio ringraziamento è per tutti coloro con i quali abbiamo condiviso e condividiamo lo stesso percorso: i dipendenti, che sono la vera anima della nostra Azienda; i fornitori, la rete vendite, le Istituzioni, le scuole e le università, l’intero territorio", ha detto Minoru Nakamura, Presidente Honda Italia. "Senza tutte queste componenti, Honda Italia non sarebbe la realtà che è oggi, eccellenza del Made in Italy, unico sito produttivo Honda in Europa per le due ruote”.

“Honda Italia è stato il primo stabilimento produttivo di un’area industriale, quella della Val di Sangro, poi divenuta tra le più attive in Italia”, ha detto Marcello Vinciguerra, Direttore Stabilimento Honda Italia. “I 45 anni rappresentano un traguardo importante e prestigioso raggiunto grazie ad un percorso virtuoso, spesso esaltante, qualche volta impervio. Oggi stiamo completando la trasformazione dell’Azienda per innalzare il livello della competitività interna e stiamo revisionando tutti i progetti strategici in modo da poterci proiettare ai prossimi anni con l’intento di concentrarci sull’ulteriore sviluppo della Honda Italia. Proprio lo scorso mese l’Azienda ha sottoscritto insieme alle organizzazioni sindacali “Il patto per lo sviluppo della Honda Italia” con l’intento di dare continuità negli anni alla nostra presenza in Val di Sangro”.